Vis-Arzignano, vietato sbagliare. Una sfida che vale tanto

0
Una sfida che vale più di 3 punti, domenica ore 15 Vis Pesaro-Arzignano Valchiampo

Vietato sbagliare. È ora di fare punti pesanti, fondamentali per la salvezza. Mancano quattro gare alla fine del girone d’andata e la Vis Pesaro di Simone Pavan ha conquistato 15 punti in altrettante partite giocate. I playout sono dietro di due punti ma questo match contro l’Arzignano Valchiampo (ha 14 punti), reduce dalla vittoria per 0-2 a Rimini, vale almeno il doppio della posta in palio.

Anche perché Fano, Imolese, Fermana e Rimini giocano contro le big del girone B mentre Gubbio e Ravenna si affrontano tra loro. La prerogativa è battere l’Arzignano per dare una scossa alla classifica. Dopo il Mapei Stadium si gioca in casa, al Tonino Benelli di Pesaro. Domenica scorsa a Reggio Emilia tanto coraggio, voglia e determinazione, ma la strada di ritorno segnava zero punti guadagnati.

Sarà la gioventù e l’inesperienza di alcuni, ma contro l’Arzignano allenato da Alberto Colombo non ci sono scusanti. La squadra veneta in rosa non ha giocatori nati negli anni ’80, affronta il calcio professionistico per la prima volta nella storia e nonostante due gol nell’ultima gara giocata è il peggiore attacco del girone. Ma allo stesso tempo conta sull’ottima fase difensiva viste le 15 reti subite e la porta inviolata in cinque occasioni. La partita si prospetta molto tattica e bloccata.

Chi sbaglia meno vince e porta a casa un grosso mattone per costruire la casa salvezza. Gli episodi nel calcio fanno la differenza: frase scontata ma mai vecchia per lo sport più seguito al mondo. Quello che conta alla fine dei 90 minuti più recupero è il risultato con annessa la classifica che ogni settimana evolve, non la prestazione o i complimenti avversari. E questa domenica sera l’evoluzione dovrà essere positiva per conquistare l’obiettivo che tutti hanno in testa: la salvezza.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome