Al Pordenone la poule scudetto. Quarti playoff: Triestina-Feralpi

Il Pordenone, che la prossima stagione giocherà per la prima volta nella storia la serie B, è allenato da Attilio Tesser e quest'anno ha vinto il girone B della Vis Pesaro con sei punti di vantaggio sulla Triestina

0
Il Pordenone festeggia la Supercoppa (crediti foto Pordenone facebook)

La Juve Stabia nel girone C aveva subito 18 gol in tutta la stagione perdendo due sole volte. Nella supercoppa di serie C, con Virtus Entella e Pordenone, le vespe si giocavano il titolo di supremazia sulle altre 58 realtà della terza serie italiana. E proprio contro i friulani hanno rimediato la sconfitta più grossa della loro stagione: 3-0 del Pordenone con reti di De Agostini (terzino sinistro al suo sesto gol stagionale), un autogol e il solito Leonardo Candellone (classe ’97 in prestito dal Torino, 15 gol in stagione).

PORDENONE CAMPIONE DELLA SERIE C:

Il Pordenone, che la prossima stagione giocherà per la prima volta nella storia la serie B, è allenato da Attilio Tesser e quest’anno ha vinto il girone B della Vis Pesaro con sei punti di vantaggio sulla Triestina. Durante il campionato i pesaresi persero in rimonta 1-2 al Tonino Benelli e 1-0 allo stadio Ottavio Botecchia di Pordenone (prossimo anno probabile che i neroverdi vadano a giocare a Udine). Solo tre squadre sono riusciti a battere i campioni d’Italia della C: Rimini (unica vittoria in trasferta del campionato per i romagnoli), Fermana e Triestina.

SITUAZIONE PLAYOFF:

Proprio gli alabardati tenteranno la promozione in serie B passando per i playoff: quest’anno salgono due squadre sulle otto rimaste. Mercoledì 29 maggio alle 20.30 (ritorno domenica 2 giugno) inizierà il loro cammino e l’avversario del quarto turno (una semifinale) è la Feralpisalò. I lombardi hanno eliminato prima il Ravenna con un pareggio (passati per la miglior classifica), e poi, il Catanzaro, vincendo 1-0 a Salò e pareggiando 2-2 nei minuti finali in Calabria. Un match quindi tutto interno al girone B: in campionato, tra andata e ritorno, ha vinto entrambe le volte la Triestina per due reti a zero. Chi vince affronta una toscana fra Arezzo (ha eliminato Novara e Viterbese) e Pisa (ha eliminato la Carrarese).

Derby siciliano nella semifinale tra Catania e Trapani. Se i primi arrivano dopo aver eliminato Reggina e Potenza, i secondi, che per tutto il campionato hanno inseguito la Juve Stabia, giocheranno 24 giorni di riposo (ultima giocata il 5 maggio perdendo 6-3 a Catanzaro). L’altra semifinale invece vedrà di fronte Piacenza e Imolese. I piacentini lo scorso 4 maggio hanno visto svanire la serie B all’ultima giornata. L’Imolese (stesso girone della Vis Pesaro) invece è la sorpresa italiana della serie C. Ripescata in estate, la squadra di Alessio Dionisi ha impressionato per tecnica, fisicità e concretezza. Dopo aver fatto fuori il Monza di Brocchi, ora gli emiliani puntano alla finale playoff contro Catania o Trapani (andata 8 giugno, ritorno il 15).

SITUAZIONE PLAYOUT: 

Nel girone A retrocede in serie D il Cuneo dopo aver perso con la Lucchese. Nel girone C invece termina 5-5 il totale tra Bisceglie e Paganese. Passa però il Bisceglie per la miglior classifica. La finale playout sarà fra Bisceglie e Lucchese. Da decidere solo chi accompagnerà il Fano in serie D per il girone B. Si gioca il ritorno tra Rimini e Virtus Verona, con i romagnoli che hanno perso 1-0 la gara d’andata e sono obbligati a vincere. In caso di stesso risultato dell’andata si salva il Rimini per la classifica avulsa (38 punti la Virtus Verona, 39 il Rimini).

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome