Amichevole Vis: tornano a giocare Puggioni, Gianola, Rubbo e Lazzari

0

Un sabato pomeriggio con due partite da 70 minuti. Tante rotazioni e diversi ritorni in campo. Ma anche indicazioni tattiche per mister Nanu Galderisi che ha seguito la doppia amichevole seduto sui seggiolini del settore Prato, in compagnia del direttore generale Vlado Borozan e del vice allenatore Daniele Cavalletto. La prima sfida contro la Berretti finisce 5-0, la seconda 6-0.

LA PRIMA PARTITA

Puggioni in porta. Questa la prima novità, partendo dalla retrovie. Il classe ’81, arrivato alla Vis Pesaro a fine novembre, torna a giocare tra i pali dopo 20 giorni esatti. Lo scorso 9 febbraio si era infortunato alla coscia destra nella sfida interna contro il Vicenza. Proprio al Tonino Benelli Puggioni è tornato: 70 minuti, la metà difendendo la retroguardia della Berretti (grande parata su Ngissah), dando così consigli e aiuti ai più giovani. La rotazione è stata con Bianchini.

In difesa buona la prestazione di Lelj, fatta di tanti anticipi, affiancato da Farabegoli e Gennari, apparso un po’ sottotono. La Vis è partita con un ritmo basso, soffrendo alcune iniziative del rapido e intraprendente Blue, classe 2002. Alla lunga poi si sono iniziate a vedere buone trame a centrocampo, con Benedetti che pian piano è salito in regia, in compagnia di Gabbani. Sulle corsie tanta corsa per Nava e Misin, schierato esterno sinistro, stessa posizione dalla quale ha sfornato l’assist a Fermo per Marcheggiani.

Proprio l’attaccante biancorosso non è riuscito ad andare in gol, mentre i suoi colleghi di reparto, Lazzari e De Feo, hanno segnato rispettivamente il primo (su rigore) e il secondo gol di giornata. Flavio Lazzari non scendeva in campo dal 26 gennaio. Galderisi lo ha schierato solo un tempo (35 minuti) per aumentare il minutaggio. Poi al suo posto è entrato Ngissah con Lazzari che si è fatto il lavoro fisico (sforzo che poi è toccato a sua volta a Ngissah).

La terza e la quarta rete sono invece arrivate da calci piazzati, con la Vis Pesaro di Galderisi che ha messo in pratica nuovi schemi. Il terzo gol è firmato Farabegoli su tap-in, mentre il quarto è di Gennari, bravo a sfruttare sul secondo palo la torre di Lelj. L’ultima rete della prima partita è invece di Gabbani, caparbio nel recuperare il pallone con il pressing e freddo poi nell’insaccarlo.

LA SECONDA AMICHEVOLE

Tante buone indicazioni dalla seconda sfida per mister Nanu Galderisi. La prima: il rientro in campo di Gianola per 35 minuti. Il difensore non giocava da oltre due mesi. La sua ultima apparizione sul rettangolo verde risaliva al 15 dicembre a Salò. Ancora più tempo fuori dal campo per Alberto Rubbo, indisponibile addirittura dal 13 ottobre 2019. Il centrocampista ha giocato 35 minuti da esterno destro con giocate di pregevole fattura tecnica, dando qualità al palleggio biancorosso. Bene anche Stefano Botta, assente da inizio gennaio per problemi muscolari. Nonostante nelle ultime tre partite sia andato in panchina, per lui 35 minuti in ottica Fano, prossimo avversario della Vis Pesaro domenica 8 marzo alle 17:30.

Da segnalare inoltre la tripletta di Antonio Di Nardo, attaccante della Vis Pesaro che non ha ancora mai segnato un rete in biancorosso in una partita ufficiale in due stagioni. Al suo fianco bene Voltan, molto duettante nello stretto con i compagni. Sua la terza rete della seconda sfida con un gran tiro a giro da fuori area che si è insaccato nell’angolino. L’altro esterno offensivo nel 3-4-3 è stato Gomes Ricciulli.

Da esterno destro è andato in gol Tessiore con un gran missile dal limite, così come ha segnato Di Munno, bravo a smistare palloni nella zona centrale del campo insieme a Ejjaki. Sulla corsia di sinistra (e poi anche in difesa con l’uscita di Gianola) ha giocato Campeol. Il capitano Paoli ha guidato la retroguardia, dando insegnamenti al giovane Berretti Palazzi, classe 2001, autore di una buona prova. Parlando di giovani, tutto il secondo tempo ha giocato in porta con la prima squadra il classe 2000 Ciacci, mentre nella Berretti ottima la prova tra i pali del 2002 Sodani.

Tra le fila dei portieri non si è visto giocare Serraiocco, in scarpe da ginnastica a bordo campo. Non hanno preso parte alla doppia amichevole in famiglia neanche lo slovacco Malec, tornato in patria per qualche giorno per esigenze personali, così come Pannitteri, a casa con qualche linea di febbre. Ora doppio giorno di riposo, con ripresa degli allenamenti fissata martedì mattina.

FORMAZIONI:

PRIMA PARTITA: Puggioni (Bianchini), Farabegoli, Lelj, Gennari; Nava, Benedetti, Gabbani, Misin; De Feo, Marcheggiani, Lazzari (Ngissah)

SECONDA PARTITA: Ciacci, Paoli, Gianola (Botta), Palazzi; Tessiore (Rubbo), Ejjaki, Di Munno, Campeol; Gomes Ricciulli, Di Nardo, Voltan

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome