BECCARO E MENSAH REGALANO I TRE PUNTI ALLA TRIESTINA

0

Approccio duro doveva essere e approccio duro è stato: i biancorossi cedono 2-0 alla Triestina nel catino bollente del “Nereo Rocco”. Un risultato giusto, figlio di due reti di Beccaro e Mensah nella seconda frazione. Discreta la prova dei ragazzi di Colucci, che pagano la giornata poco positiva del reparto avanzato. Apprensione per Botta, uscito dolorante dal campo al 43’. Seguiranno aggiornamenti.

Mister Colucci opta per un 4-3-3 con Petrucci, Diop e Kirilov a pungere. L’assenza dei centrali di difesa titolari Briganti e Gennari viene sopperita con Gianola e capitan Paoli. Modulo speculare per gli alabardati di Pavanel, con El Diablo Granoche vero terminale offensivo.

Partenza decisa per i locali, che al 2’ colgono inaspettatamente il palo con Mensah, abile a sfruttare una ghiotta discesa sulla destra. Il tono agonistico della gara è già elevato, tra Botta e Granoche è già confronto aspro. Al 7’ altro legno alabardato: questa volta è un tiro di Petrella a creare brividi. Il successivo tap in di Granoche è viziato da fuorigioco. Al di là delle occasioni create, sono i locali a tenere il pallino di gioco coi biancorossi tenuti all’angolo ma non troppo. Al 22’ è Mensah a creare brividi alla retroguardia vissina con una sgroppata che crea non pochi grattacapi. Punizione dal limite di Coletti a parte, Paoli e compagni prendono coraggio nonostante un reparto avanzato a dir poco abulico. Poi la tegola che non ti aspetti: Botta accusa un problema fisico, al suo posto entra Marchi (43’). Tessiore viene così spostato davanti alla difesa, con Marchi mezz’ala destra. Il primo tempo si conclude con una ghiotta punizione defilata proprio del centrocampista doriano che Valentini para con sicurezza. I secondi 45’ si aprono con un colpo di testa di Diop su servizio di Petrucci che finisce a un paio di metri dal primo palo triestino. Il puntero di Dakar replica al 55’, ma Valentini intuisce. Gol sbagliato, gol subito. Beccaro buca Tomei al 55’ con un bellissimo colpo di testa, dopo esser stato servito da Maracchi. Colucci corre ai ripari e sostituisce Tessiore e Petrucci con Lazzari e Balde: è 4-2-3-1. Niente da fare però, perché Mensah al 72’ trova la via del raddoppio con un tiro centralissimo. La Vis abbozza una reazione, una conclusione da distanza siderale di Buonocunto non impensierisce in alcun modo. Al 77’ Diop sfiora il 2-1 su azione imbastita da Marchi e proseguita da Balde. Sempre l’attaccante senegalese sfodera un tiro al volo all’89’ che finisce a lato. Dopo di recupero, il fischio finale di Cosso di Reggio Calabria.

 

TRIESTINA (4-3-3)

Valentini; Formiconi, Malomo, Lambrughi, Sabatino; Maracchi, Coletti (Steffè al 79’), Beccaro; Petrella (Bariti all’88’), Granoche, Mensah (Procaccio al 78’). A disposizione: Boccanera, Libutti, Pizzul, Bracaletti, Hidalgo, De Panfilis, Ghiglia, De Panfilis, Marzola. All. Massimo Pavanel

VIS PESARO (4-3-3, poi 4-3-1-2 e 4-2-3-1)

Tomei; Hadziosmanovic, Gianola (Olcese al 74’), Paoli, Rizzato; Tessiore (Lazzari al 62’), Botta (Marchi al 43’), Buonocunto (Pastor al 74’); Petrucci (Balde al 62’), Diop, Kirilov. A disposizione: Stefanelli, Bianchini, Rossoni, Romei, Cuomo, Di Nardo, Sabattini. All. Leonardo Colucci

 

Reti: 55’ Beccaro, 72’ Mensah

Ammoniti: Gianola, Tessiore, Diop

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria

Note: recupero 1’+4’; angoli 4-2;  terreno di gioco in buone condizioni

 

 

Riccardo Spendolini

Per SoloVisPesaro

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome