Blue, esordio in Serie C con vista Fano: “Il derby si gioca per vincerlo”

0
Blue Padova
Blue Samuel Mamona (foto Il Resto del Carlino-Pesaro)

Rimini, Cesena, Genova, L’Aia, Belgio, Pesaro. Geografia sentimentale di Blue Samuel Mamona. Per i tabellini: Blue. Dalla fu Berretti vissina alla prima squadra a suon di gol e giocate. Quelle stesse giocate messe in mostra all'”Euganeo”, contro un Padova sulla carta di ben altra categoria ma in campo apparso tutt’altro che irresistibile. Trenta minuti tondi tondi (recupero incluso) per chi a 18 anni, 6 mesi e 14 giorni ha fatto il suo esordio tra i professionisti. Una data memorabile che è coincisa col gol mancato per un soffio. “Mi è capitata quella palla sul corner – racconta nell’edizione di oggi del Resto del Carlinoho calciato d’istinto, il portiere ha fatto un miracolo. Il mister mi aveva dato ordini precisi: puntare l’avversario. E io ho fatto quello. Provando e riprovando“. Idee chiare che ben si sposano con la determinazione di mister Di Donato.

Se l’esperienza in Olanda è valsa una masterclass (“Calcio veloce e divertente. Là esaltano molto le qualità individuali“), domenica per Blue sarà tempo del primo derby in carriera. Coi grandi. “Non è una settimana qualunque, specie per me che sono pesarese. Il derby si gioca solo per vincerlo“, sentenzia. Idee chiare che fanno il paio con la speranza di poter ritagliarsi uno spazio sempre maggiore nelle gerarchie del tecnico ascolano: “Se capiterà un’altra occasione, mi farò trovare pronto“.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome