Borozan: “Con Bosco e Ferri pianifichiamo il futuro. E con Galderisi…”

0
Borozan Ferri Bosco
Da sinistra: i co-presidenti Marco Ferri e Mauro Bosco, il dg Vlado Borozan (foto Vis Pesaro 1898)

Aspettiamo tutti il Consiglio Federale di domani. Intanto Bosco è arrivato in città: abbiamo sfruttato l’occasione per pianificare il futuro“. Il discorso, tutt’altro che sibilino, è quello del dg Vlado Borozan, immortalato coi due co-presidenti in un summit con tanto di mascherine biancorosse. Ed è una notizia positiva per il sodalizio adriatico, ragionevolmente salvo a fronte dell’appuntamento targato FIGC dell’8 giugno in cui, salvo scossoni, verranno annunciati i playout per le ultime quattro di ogni girone. La Vis in questo senso deve ringraziare lo stacco di testa di Marcheggiani. Era il 94′ e a Fermo, complice la pennellata di Misin, i Galderisi boys sono riusciti a strappare un punto di per sé fondamentale in ottica salvezza. Ora ancora di più.

INCONTRO GALDERISI-CRESPINI PER RINNOVI E MERCATO

Certe cose sono già note al pubblico: aspettiamo l’ufficialità di quanto trapelato negli ultimi giorni“, afferma Borozan. Segno che al centro dei confronti recenti e futuri c’è nient’altro che la programmazione della prossima stagione. A partire dai rinnovi dei contratti. Il che significa dare forma allo zoccolo duro: “Venerdì sera ci siamo visti con Galderisi e il ds Crespini: prima di tutto abbiamo iniziato a vagliare alcune opzioni“. Nomi ancora non se ne fanno (“Ancora è presto per dirlo, dobbiamo ancora svolgere delle negoziazioni“) ma l’intenzione è chiara: “I contratti a pluriennali sono stati siglati non per caso: quei giocatori certamente ci saranno anche il prossimo anno“. I profili sono ben noti: Lazzari, Voltan (ma sarà quanto mai difficile trattenerlo), Lelj, Gennari, Nava, Puggioni e Bianchini fino al 2021; De Feo e Marcheggiani (negli ultimi giorni accostato al Trento, in D) contrattualizzati fino al 2022.

“PESARELLO” TRA LE PRIORITÀ DELLA DIRIGENZA

Capitolo “Pesarello“. Il rinnovato centro sportivo di Villa Fastiggi è tra le priorità dello stato maggiore rossiniano. Borozan però chiarisce i contorni della realizzazione del progetto: “Tutto dipende dalla burocrazia: ora aspettiamo l’ok per iniziare i lavori“. E alla domanda su chi potrà beneficiare dell’impianto, risponde così: “Sarà uno spazio per prima squadra e Berretti. Per le altre formazioni c’è a disposizione l’antistadio del Benelli“.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome