Il dg Borozan sul mercato: “Scegliamo giocatori con voglia e ambizione. La nostra dimensione? Quella dell’anno scorso ma cercheremo di migliorarci”

0
Vlado Borozan
Vlado Borozan, in sala stampa.

Ritiro precampionato, budget, mercato e obiettivi. Questi i temi dell’intervista al direttore generale biancorosso Vlado Borozan, comparsa oggi nell’edizione pesarese del Corriere Adriatico. Ve la proponiamo integralmente.

 

Borozan, tra poche ore il via alla nuova stagione biancorossa. Qual è lo spirito con cui intraprenderete questo secondo anno di C?

“Siamo concentrati a portare avanti un’idea con la Samp di rendere la Vis sempre più forte. Non facciamo chiacchiere: sì invece alle idee e all’impegno. Ci aspetta un grande lavoro. La strada è ancora lunga ma abbiamo scavalcato il fosso: il primo anno era pieno di incognite. In Serie C devi avere idea di quello che sarà il tuo domani, stare per starci vuol dire buttare via soldi. Hai l’obbligo di renderti conto di quale sia la tua dimensione. Chi vuole bene alla squadra realizza quanto impegno ci stiamo mettendo”.

Il lavoro della Vis Pesaro per quest’annata parte però da lontano…

“Vorrei precisare una cosa: la costruzione di una squadra capace di difendere la categoria è misurata alle reali possibilità di budget, per noi del quaranta per cento in meno rispetto all’anno scorso. Coloro che commentano al bar pensando di poterci permettere chissà chi non vogliono bene alla Vis. Stiamo scegliendo giocatori adatti alla nostra idea: vogliamo gente che abbia voglia e ambizione. A questi vanno aggiunti i ragazzi della Sampdoria. Il vero tifoso saprà di avere in campo una squadra che si batterà fino all’ultimo e che metterà la testa dove altri invece non mettono la gamba”.

Il tutto nell’ottica di una sempre maggiore valorizzazione dei giovani.

“Questo è il progetto principale. Col settore giovanile ci aspetta un enorme lavoro a medio-lungo termine. Cercheremo di dare possibilità a più giovani possibili perché sappiamo che tutto questo rappresenta il nostro futuro”.

Come si giustifica l’idea di coniugare elementi in rampa di lancio e altri con voglia di rilancio?

“Volevamo conciliare entrambi gli aspetti, cercando di ringiovanire molto la rosa. L’obiettivo è dotare la società di un patrimonio per il futuro”.

Al centro Simone Pavan tra il vice Renato Vito e il presidente Marco Ferri

Un orientamento condiviso con mister Simone Pavan…

“Noi ci siamo detti questo: allestiamo una squadra a nostra e sua immagine e somiglianza. Vogliamo essere coerenti in tutto”.

Cosa dovrete fare per tenere il passo delle big in un campionato che sarà in ogni caso una vera e propria B2?

“Partiamo già bene, essendo stati miglior difesa del girone nello scorso torneo. Non sarà facile reggere l’urto con grandi squadre. La nostra dimensione sarà quella dell’anno scorso, anche se cercheremo di migliorarci”.

Quale girone sarà per i biancorossi?

“Non abbiamo né preferenze né idee. Saremo circondati da squadre forti e io sono felice di questo”.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome