Vis Pesaro, Roberto Bizzocchi non farà più parte della società

0

Roberto Bizzocchi non farà più parte della Vis Pesaro. Questa la decisione della società dopo i fatti di ieri sera, dove l’ormai ex co-presidente biancorosso si è reso protagonista a livello nazionale, con delle dichiarazioni shock sul presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero. Dichiarazioni che sono state rilasciate da Roberto Bizzocchi in una diretta Fb, ma che hanno da subito fatto il giro del web. Frasi come: “Massimo Ferrero non conta nulla, è stipendiato”. Oppure: “E’ un uomo di marketing, i soldi li mette un’ importante famiglia di Genova”.

QUESTO IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA VIS PESARO 1898, ORE 17.35.

L’assemblea dei Soci VIS PESARO1898,
– Riconosciuta la gravità delle dichiarazioni del sig. ROBERTO BIZZOCCHI lesive della dignità e dell’immagine del Presidente MASSIMO FERRERO e conseguentemente della società U.C. SAMPDORIA, attore della partnership tecnica con la VIS PESARO1898;
– Contravvenendo tale comportamento, aggravato dalla carica sociale ricoperta dal signor ROBERTO BIZZOCCHI, all’ACCORDO DI COLLABORAZIONE TECNICA con la U.C.SAMPDORIA;
– Non essendo le suddette dichiarazioni in alcun modo condivise o tanto meno concordate; essendo tali dichiarazioni profondamente lesive degli interessi della VIS PESARO 1898 e dei propri soci:
DELIBERA L’immediata DESTITUZIONE del sig. ROBERTO BIZZOCCHI da ogni carica sociale e conseguentemente,
CONVOCA L’ ASSEMBLEA STRAORDINARIA
dalla società stessa per gli opportuni provvedimenti in merito all’esclusione del socio in data 27 Dicembre 2018 alle ore 12:15, presso lo Studio del Notaio Enrico Marchionni in Pesaro.
La VIS PESARO1898, con tutti i dirigenti e nella sua massima espressione
nella persona del Presidente MARCO FERRI anche a nome dei tesserati e di tutti i tifosi
RIBADISCONO al Presidente MASSIMO FERRERO la propria stima nei confronti Suoi e della Società U.C. SAMPDORIA.

Vlado Borozan: “C’è grande fatica nel nostro lavoro, non permetteremo che queste parole rovinino tutto. Se volete rivedere in questo campo delle società dilettantistiche questa è la strada giusta. Chiediamo scusa alla Sampdoria, ma queste frasi non ci rappresentano in alcun modo. Spero che queste chiacchiere da bar, personali e in alcun modo collegate al nostro pensiero, non avranno ripercussioni. Chiedo ancora scusa e spero che questa cosa non danneggerà un grande lavoro che stiamo facendo insieme”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome