Bosco sulla Cittadella del pallone: “Sarà la casa della Vis Pesaro”

0
cittadella del pallone
La cittadella del pallone della Vis Pesaro sorgerà a Villa Fastiggi (crediti: Comune di Pesaro)

Non è stata una passeggiata, non ci è voluto poco tempo, ma alla fine eccola qui. La “Cittadella del pallone” della Vis Pesaro è realtà. Almeno su carta. È del 13 aprile la notizia che la giunta comunale di Pesaro ha ritenuto “fattibile e rispondente all’interesse pubblico” la proposta del presidente Mauro Bosco di costruire un centro sportivo per la Vis Pesaro. Anzi, una “casa”. Come l’ha definita il numero uno anche di Mati Group nell’ultimo comunicato ufficiale della società.

“È un progetto su cui abbiamo lavorato, con la mia azienda, dal primo giorno in cui sono diventato presidente della Vis Pesaro – ha dichiarato Bosco –. Ci tenevo tanto perché, come ho già detto in varie occasioni, sono fermamente convinto che la crescita della Vis Pesaro parta dagli investimenti nelle infrastrutture. Grazie a questo progetto la Vis Pesaro potrà finalmente avere una sua “casa”, una struttura moderna e funzionale in cui potranno allenarsi i nostri giovani”.

L’annuncio dell’approvazione del progetto è arrivato direttamente dal sindaco Matteo Ricci. Bosco lo ringrazia così: “Abbiamo avuto la fortuna di interloquire con un’amministrazione comunale seria, professionale e disponibile, requisiti fondamentali per portare a buon fine operazioni di partenariato pubblico-privato come questa. Un ringraziamento particolare va al sindaco Matteo Ricci che non ci ha fatto mai mancare il suo supporto. È sempre stato un sostenitore dello sport, riconoscendone la valenza etica e sociale e ha percepito, fin da subito, l’importanza del nostro progetto per la città”.

Ricordiamo che il centro sportivo sarà formato da due campi di calcio a 11, uno di calcio a 5, due di paddle scoperti e uno al coperto. Ma anche da un’area ristoro, una di gioco e una verde, nuovi spogliatoi, impianti fotovoltaici, palestra, uffici per il personale societario e tribune riqualificate. Un investimento non da poco, insomma (4 milioni, dei quali 1,2 pagati dal comune). Qui si dovranno porre le basi della Vis Pesaro che verrà. Nelle intenzioni della società, la Cittadella del pallone sarà soprattutto la cittadella dei giovani biancorossi.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome