Classifica e calendari a confronto: le ultime fatiche della Vis Pesaro

0
vis pesaro
La Vis Pesaro e le altre: calendari a confronto (crediti: Vis Pesaro 1898).

La Vis Pesaro non fa calcoli – parola di presidente -, ma a buttare un occhio in avanti verso il calendario ci pensiamo noi. Che è sempre utile. Mancano 5 partite alla fine di un campionato che avrebbe dovuto essere tutt’altro. E invece eccoci qui, inchiodati a vivere alla giornata la terza lotta salvezza consecutiva dal ritorno in Serie C. Ma ci sarà un tempo e un luogo per tirare le somme su ciò che è stato.

Intanto, i biancorossi si stanno allenando in vista dello sprint finale. Già sabato contro l’Imolese (ore 15:00) ci si gioca molto. Anzi, quasi tutto. Basti vedere la classifica.

classifica
La classifica a cinque giornate dal termine (calcio.com).

Battere l’Imolese significherebbe eliminare un avversario dalla lotta per la sopravvivenza, visto il potenziale +8 che la Vis Pesaro metterebbe tra sé e i rossoblù a 4 gare dal termine. Che tradotte equivalgono a un massimo di 12 punti a disposizione. Con il Legnago che ospita il Sudtirol (ancora in lotta per la promozione diretta), e il Fano impegnato nella complicata trasferta di Salò, ci sarebbe anche la possibilità di prendere tre piccioni con una vittoria. Allontanando la zona playout di 6 lunghezze e salutando anche i granata dalla corsa.

Piano con i voli pindarici, certo. Però questi discorsi sono utili a rendere l’idea della bella fetta di campionato messa in palio nel prossimo weekend. Comunque, chi è già praticamente fuori dai giochi è il Ravenna di Colucci. I giallorossi hanno ancora una gara da recuperare (Ravenna-Cesena, 7 aprile), ma dopo la sconfitta di oggi (0-2 Mantova) vedono praticamente irraggiungibile la zona salvezza diretta. Per Pasqua la matematica potrebbe emettere la sua sentenza definitiva. Molto lontano anche l’Arezzo, dove la Vis andrà in trasferta l’11 aprile.

Oltre alla vittoria del Cesena sul Gubbio (2-1) nell’altro recupero odierno, da sottolineare il pareggio della Fermana contro il Perugia nella partita che ha finalmente chiuso la 24ª giornata, disputatasi ieri (1-1). Un punto che può valere la salvezza per i marchigiani, avversari della Vis Pesaro – a questo punto probabilmente già matematicamente salvi – mercoledì 14 aprile.

CALENDARI A CONFRONTO

Per rendere meglio l’idea è bene confrontare i calendari della Vis Pesaro e delle sue avversarie nella corsa alla salvezza senza playout. Ovvero Fermana, Carpi, Legnago, Imolese, Fano, Arezzo e Ravenna. Da questo elenco estromettiamo Gubbio, Virtus Verona e Mantova perché, seppur matematicamente ancora in “pericolo”, sono obiettivamente troppo lontane.

34ª giornata (sabato 3 aprile)

Vis Pesaro-Imolese
Modena-Arezzo
Gubbio-Carpi
Legnago-Sudtirol
Feralpisalò-Fano
Ravenna-Fermana

Recupero 30ª giornata (mercoledì 7 aprile)

Ravenna-Cesena

35ª giornata (sabato 10 e domenica 11 aprile)

Imolese-Ravenna (10/04)
Arezzo-Vis Pesaro
Fermana-Feralpisalò
Mantova-Legnago
Carpi-Matelica
Fano-Modena

36ª giornata (domenica 18 aprile)

Ravenna-Perugia
Legnago-Arezzo
Matelica-Fano
Feralpisalò-Carpi
Vis Pesaro-Fermana
Cesena-Imolese

37ª giornata (domenica 25 aprile)

Mantova-Vis Pesaro
Imolese-Gubbio
Modena-Legnago
Carpi-Padova
Arezzo-Ravenna
Fano-Triestina
Fermana-Virtus Verona

38ª giornata (domenica 2 maggio)

Vis Pesaro-Sudtirol
Gubbio-Fano
Cesena-Arezzo
Ravenna-Carpi
Legnago-Fermana
Matelica-Imolese

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome