Claudio Crespini su Lazzari: “Niente di grave ma ne avrà per due o tre partite. Ora dovrà portare un tutore alla spalla”

0

Una conferenza stampa intensa e pieni di spunti quella di oggi pomeriggio, nella da mesi rinnovata sala stampa del “Tonino Benelli”. Ecco le dichiarazioni del ds Claudio Crespini e del difensore centrale spagnolo Alex Pastor.

CLAUDIO CRESPINI

Sull’infortunio patito da Lazzari durante la gara con la Virtusvecomp Verona: “La sensazione da poco tempo a questa parte era che fossero finiti gli infortuni. Ora ci troviamo di fronte a una tegola. La rosa è forte ma Lazzari è importante per il peso che ha nell’economia della squadra. Non ha niente di grave. Nulla di lacerato ma è palese che gli sia uscita la spalla. Ora dovrà portare il tutore per dieci giorni o al massimo due settimane: è chiaro che a questo punto due o tre partite sarà costretto a saltarle. Tra ieri e oggi abbiamo avuto un consulto col Dr. Gemmellaro. Poi il giocatore è passato dal Dr. Zini. Dopo aver tolto il tutore, dobbiamo sapere tutti che potrebbe essere pronto in quarantotto ore o dieci giorni”.

Su Rizzato, anche lui alle prese con un problema al naso: “Rizzato domenica ha giocato col naso rotto. Ora porta una maschera protettiva. Devo dire che ha una grande sopportazione del dolore, come in pochi ho visto”.

Su Tomei: “Si allena regolarmente. Deciderà il mister se schierarlo o meno col Monza”.

Sulla gara di Verona: “Devo elogiare in maniera particolare sia Bianchini che Pastor: dopo Lazzari sono stati i migliori in campo”.

Sulla settimana di avvicinamento alla sfida col Monza di Brocchi: “Ora come ora siamo in una posizione nobile della classifica. E considerando quello che abbiamo passato è una gran cosa. Ci vorrebbe che non piovesse. Su due campi come Cristo comanda abbiamo giocato bene”.

Sul Monza come collettivo: “Il Monza davanti è molto forte, avendo giocatori come Jefferson, Reginaldo e Cori. Dietro però concede. Dovremo essere attenti a sopportare la loro forza d’urto, giocando nel segno di pressing alto e pungere. Da qui a domenica è chiaro che guarderò il manto del Benelli”.

Su Mladen Jutric, difensore centrale in prova a Pesaro: “Per lui sarà una settimana decisiva. Poi faremo le nostre valutazioni”.

 

ALEX PASTOR

A Verona il debutto da titolare in maglia Vis: “Domenica è stata una gran giornata. Stavo aspettando da tanto tempo questa opportunità. Di partire dall’inizio l’ho saputo la mattina prima in albergo: fino all’ultimo non si sa mai chi possa giocare gioca. Il mister fa scelte difficili. In generale è stata una bella partita e noi ci siamo divertiti tanto”.

Sugli esordi da calciatore e sull’amicizia che lo lega a Balde: “Da piccolo giocavo nell’Espanyol. Poi ancora in tenera età mi ha provinato la Sampdoria, insieme a Ibou (Balde, ndr). Sin da subito ho interpretato il tutto come un’avventura. Alla fine ci hanno preso entrambi. Veniamo tutti e due da Cornellà de Llobregat, a cinque minuti da Barcellona”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome