Colucci pre-Monza: “Dopo le buone prestazioni al Benelli, è ora di fare punti in casa”

0

“La squadra sta bene sotto l’aspetto fisico e mentale, sono curioso di vederci all’opera dopo una vittoria in trasferta. Domani davanti ai nostri tifosi chiedo punti, cosa che in casa ancora ancora è accaduta poco, nonostante le buone prestazioni”. Mister Colucci esordisce così in conferenza pre Monza, la squadra allenata da Cristian Brocchi, suo ex compagno di spogliatoio per due anni nel Verona: “Un gran uomo, serio e vero. Ho un buon ricordo di lui, ci affrontammo da allenatori già a livello di Primavera”.

Il Monza arriva a Pesaro da una brutta sconfitta interna con la Ternana per 1-4, ma “eccessiva per l’incontro giocato. Sono organizzati, tanti giocatori di qualità e una buona espressione di calcio. Non sarà la partita della vita, ogni domenica lo deve essere”. Indisponibile per la squadra lombarda il neo acquisto Guarna, portiere che l’anno scorso era a Foggia dove subì una squalifica che domani sconterà. Il nostro numero 1 Tomei è stato recuperato e probabilmente giocherà. “La squadra deve saper soffrire e attaccare, così si ha equilibrio. Chi mostra maggiori garanzie scende in campo. Mi piace vedere gente che in allenamento sgomita per guadagnarsi un posto da titolare”.

Ricollegandosi alla professione calciatore, l’allenatore pugliese, ex giocatore di Verona, Bologna e Modena su tutte spiega: “Io sono partito dalla promozione. Il sogno di ognuno deve essere arrivare a giocare in Serie A, più l’obbiettivo è alto più la motivazione è forte. Chiunque può arrivarci con lavoro, umiltà e sacrificio. Io mi arrabbio perché ci tengo che i miei giocatori migliorino. Quando arrivano al campo devono capire che sono dei privilegiati e che l’allenamento non è tempo perso. Fondamentale sempre deve essere la mentalità”. Colucci ama la sua professione ed il prossimo, è complice dei giocatori e quando scendono in campo, lui, dalla panchina, ha un’alleanza con tutti loro.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome