Colucci pre-Gubbio: “Guidone ragazzo generoso. Ivan in panchina, ma…”

0

Le parole del tecnico dei biancorossi Leonardo Colucci alla vigilia di Gubbio-Vis Pesaro (ore 16:30, cronaca live su Solo Vis Pesaro).

 

Sul Gubbio: “Sarà la classica partita dopo 20 giorni di inattività, sempre piena di incognite. Affrontiamo una squadra rinforzata, che otre a fare risultati gioca a calcio. Mi aspetto che Chinellato giochi sin da subito anche se non entro nella mente del “Nanu” Galderisi. Noi dal canto nostro dobbiamo valutare chi possa dare più garanzie”.

Sulle condizioni dei nuovi acquisti Guidone, Gaiola e Voltan: “I tre non sono in grado di giocare subito. Hanno iniziato a lavorare e a tirare la carretta insieme al gruppo. Potranno essere utili. Voltan dal canto suo è cinque mesi che non gioca una partita. Guidone qualora dovesse essere utilizzabile ce lo portiamo. È un ragazzo generoso. In ogni caso non sarebbe un problema, in queste ore faremo delle valutazioni”.

Sullo stato dell’infermeria: “A livello di malanni stagionali credo che tutti stiano bene ma c’è un ragazzo di cui non vi dico il nome che ha qualche linea. Balde ieri si è allenato, dovrebbe essere tra i convocati”.

Su un concreto ballottaggio a centrocampo: “Uno tra Tessiore e Gabbani sarà al fianco di Botta. Ci troviamo di fronte a due ragazzi che devono fare esperienza con le partite”.

Sulla possibile presenza in panchina di Ivan: “Credo di portarlo in panchina ma è comunque inutilizzabile. Non so entro quanto tempo possa recuperare, in ogni caso lo monitoriamo nel quotidiano. Solo l’allenamento ci può dare dei feedback”.

Sui motivi dell’arrivo di Marco Guidone: “Abbiamo preso un giocatore che ci permette di dare un cambio a Olcese e Diop. Guidone è un ragazzo generoso che non si ferma mai. Ha rinunciato a tanti soldi per venire a lavorare qui. Come altezza vale Olcese, non è un giocatore fisso in area”.

Sulla partenza di Alessandro Marchi in direzione Rieti: “Il giocatore ha deciso di andare via e io ho avallato la sua scelta. Per come sono non lego nessuno a me, a maggior ragione con il discorso di una famiglia cui dare a mangiare”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome