Conferenza del martedì, Botta: “Prestazioni importanti, continuiamo a fare calcio”. Hadziosmanovic: “Tifosi caldissimi”

0

La ormai solita conferenza del martedì, che vede protagonisti sempre due calciatori, ha permesso di sentire le parole di due tasselli inamovibili di questa stagione, Stefano Botta e Cristian Hadziosmanovic. Il primo ha raccontato metodologie di allenamento, tattiche da partita e impressioni sulla piazza, mentre il secondo ha espresso fiducia per quanto di buono la squadra sta facendo.

Stefano Botta, alla prima in sala stampa: “Siamo in buona condizione, tutti stiamo dando il massimo. Il paradosso del calcio forse è anche questo, a volte crei tanto e non fai risultato come a Ravenna, altre volte basta meno per portare a casa l’intera posta. Noi non ci preoccupiamo perché sappiamo che stiamo facendo calcio, come ce lo chiede il mister. Ci accorgiamo che le palle arrivano la davanti, se non creassimo dovremmo essere preoccupati ma per fortuna adesso stiamo facendo le cose giuste. A volte ci manca un po’ di cattiveria negli ultimi metri, non possiamo pretendere di vincere sempre e giustamente se non sfrutti la paghi. Il campionato però è ancora lungo e anche queste lezioni ci serviranno nel processo di crescita“.

Sulla tattica, Hadziosmanovic: “Sabato scorso il mister mi ha fatto giocare a sinistra, per me non ci sono problemi. Posso giocare a 4 dietro, a 5, a destra o sinistra. L’importante è l’equilibrio collettivo, il mister non fa altro che ripeterlo“. E Botta: “Nella mia carriera mi è capitato di giocare a 3 come unico play o a 4 con il doppio centrocampista come sta accadendo con Paoli. Con questa soluzione riusciamo a giocare entrambi esprimendoci con le nostre caratteristiche. Eravamo partiti con un’ altra idea ma il mister ha capacità e la soluzione per il momento sta funzionando“.

E sui prossimi avversari, tutti e due in coro: “La Feralpi ha iniziato con il freno a mano tirato ma adesso stanno venendo fuori tutte le loro qualità. Noi faremo di tutto per far risultato , loro non sono quelli dell’inizio ma anche noi stiamo dimostrando cosa possiamo fare in campo“.

Capitolo tifosi, Botta: “Ho giocato in tante piazze, ma quest’ estate non ci ho pensato un secondo ad accettare Pesaro. E’ la città giusta dove vivere con la famiglia e poter vivere da professionista. I tifosi ci danno una grossa mano dagli spalti, sembra scontato ma non lo è, ho fatto play-off in qualche piazza che non aveva tifo e si sentiva“. E Hadziosmanovic: “Per me i tifosi sono fondamentali, e Pesaro non è da meno a nessuno in questa categoria. L’ anno scorso a Reggio le cose non sono andate benissimo e c’è stata qualche contestazione. Qui invece se esci dal campo che hai dato tutto ti viene sempre riconosciuto