Cosa c’è da sapere sulla Feralpisalò di Stefano Sottili

0
Feralpisalò
Il tecnico della Feralpisalò Stefano Sottili (foto Bassano Sport)

1 punto in 3 gare. Questo il ruolino di marcia della Feralpisalò dal 24 novembre. Se lo scontro casalingo col Cesena è terminato in pareggio (2-2), con Sambenedettese e LR Vicenza sono arrivate due sconfitte rispettivamente per 2-0 e 3-1. Al netto dell’ultimo periodo, tra ottobre e novembre i salodiani hanno collezionato 7 risultati utili consecutivi, in cui spiccano 6 vittorie dal peso specifico importante. L’attuale settimo posto a quota 29 punti in riva al Lago di Garda ha i contorni di base sulla quale innestare una seconda parte di stagione col piede sull’acceleratore. Anche perché le aspettative sono quelle di chi nella passata stagione ha agguantato i quarti di finale dei playoff promozione. Tra questi, chi ha lasciato la Lombardia è rappresentato dai vari Vita (Cittadella), Livieri (Pisa), Paolo Marchi (Reggina), Mattia Marchi (Reggio Audace) e Ferretti (Triestina). Al loro posto sono invece arrivati Carraro (Imolese), Ceccarelli (Monza), Stanco (Sambenedettese), Maiorino (Livorno) e Altobelli (Salernitana).

LOMBARDI A +11 SUI BIANCOROSSI DI PAVAN

Come già detto, sul fronte classifica i 29 punti in 18 gare fanno della Feralpisalò la forza numero 7 del campionato, a -13 dal LR Vicenza capolista e a +11 dalla Vis Pesaro. Tra le forze che occupano i primi 10 posti della graduatoria, i gardesani hanno il peggio attacco con “solo” 21 reti segnate (le stesse del Modena).

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-2-1): De Lucia; Contessa, Giani, Legati, Zambelli; Scarsella, Pesce, Magnino; Maiorino, Guidetti; Caracciolo. All. Sottili

 

FERALPISALO’-VIS PESARO: ARBITRA GABRIELE SCATENA DI AVEZZANO

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome