De Feo: “Che gioia tornare al gol. A Pesaro mi sento importante”

0
Il nuovo esterno offensivo della Vis, Gianmarco De Feo, decisivo nel derby contro la Sambenedettese (crediti ? Vis Pesaro 1898)

Ha segnato il gol da tre punti validi per la terza gara utile consecutiva. Ha lottato tutta la partita, ha giocato da esterno destro e da prima punta, segnando in un derby contro la Sambenedettese, lui che è ex Ascoli. Tornava titolare dopo oltre sette mesi senza vedere il campo – periodi difficili tra l’Ascoli da fuori rosa e la Lucchese vicina al fallimento – e non segnava dal 2 dicembre del 2018, in maglia Lucchese contro l’Olbia.

Gianmarco De Feo al Riviera delle Palme ha vissuto un sabato che non si scorderà facilmente, così come gli oltre 150 tifosi che hanno viaggiato nel sud delle Marche. “Non sono venuto a Pesaro a caso, qua mi fanno sentire importante e ho fiducia. Ringrazio la società e i compagni, non sono venuto per fare la comparsa” dice De Feo nella sala stampa.

Proprio dopo il gol al minuto 78, l’attaccante della Vis Pesaro è corso sotto il settore ospiti e si è inginocchiato emozionato, sommerso dai compagni e da tutta la panchina corsa ad abbracciarlo. “L’esultanza è stata una liberazione. Per me la vittoria è una gioia doppia, l’abbraccio di tutti i compagni è la cosa più grande che possa esserci” spiega De Feo, arrivato nel mercato invernale, alla sua seconda presenza in maglia biancorossa.

Nel primo tempo il classe ’94 ha agito da esterno destro con “molto sacrificio”, poi nella ripresa con l’uscita dal campo di Marcheggiani è passato a fare la prima punta: “Mi diverto da falso 9, ho più libertà di svariare” racconta De Feo.

LA RISPOSTA DI DE FEO A UN GIOCATORE DELLA SAMB

La Vis ha giocato con umiltà, chiudendosi, sacrificandosi e lottando su ogni pallone in tutte le zone del campo. Poi al momento giusto il numero 33 biancorosso ha saputo colpire. “Non siamo presuntuosi e arroganti” dice l’esterno in risposta al collega della Sambenedettese Angiulli, che qualche minuto prima ha definito la Vis come “la peggior squadra contro cui abbiamo giocato, pensano prima a non farti giocare e poi a colpire in contropiede”. Ma De Feo non ha peli sulla lingua nel rispondergli: “Lasciamo parlare gli altri, intanto noi proviamo a giocarcela su tutti i campi, senza paura e problemi”.

De Feo ha fatto anche un plauso alla difesa: “Quando vedo che arrivano palle pericolose dietro sono tranquillissimo, so già che tornerà da dove è venuta”. Come la Vis Pesaro che torna a casa con 3 punti, 6 in due partite contro la Sambenedettese. Ora testa al Sudtirol nell’infrasettimanale di mercoledì alle 16:00.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome