Devin Alacqua: “Biancorosso da sette anni. Filo diretto con Cangini”

0
Alacqua
Devin Alacqua, nuovo responsabile tecnico dellAcademy Vis Pesaro crediti Vis Pesaro 1898)

Dopo Alessandro Crespi, ecco Devin Alacqua. Un classe ’94 si affaccia alla guida dell‘Academy Vis Pesaro, fondamentale serbatoio di base per il settore giovanile biancorosso. Nella “scuola calcio” vissina crescono i futuri talenti delle formazioni agonistiche. Ed è da lì che Alacqua proviene, fresco di due lauree col massimo dei voti in Scienze Motorie. Ma anche un patentino di allenatore UEFA C, messo a frutto in parte dei sette anni nell’universo biancorosso.

 

Perché la scelta di un profilo giovane alla guida dell’Academy Vis Pesaro?

“Sono uno dei tecnici biancorossi da ormai sette anni, mi hanno chiamato a ricoprire questo ruolo per trasmettere valori tecnici e umani. La società cercava una persona attaccata alla maglia, che potesse far parte della famiglia vissina cercando di creare un filo diretto col responsabile del settore giovanile Sandro Cangini”.

Da dove si riparte?

“Il punto di partenza è l’entusiasmo dei ragazzi, pur arrivando da un brutto periodo in cui non hanno potuto scendere in campo per giocare. L’obiettivo primario è trasmettere valori per far sì che possano approdare al settore giovanile vero e proprio con la capacità di affrontare ogni situazione”.

Aumenterà il numero di bambini e ragazzi coinvolti nel progetto?

“Sì, cercheremo di farlo perché noi siamo la Vis Pesaro. Cercheremo di coinvolgere a piccoli passi tutti i ragazzi dell’Academy per poter fare quel salto di qualità che questa realtà merita”.

Su quali basi si fonderà il lavoro dei prossimi mesi?

“Vogliamo valorizzare i ragazzi nei loro aspetti caratteriali e tecnici, per creare coesione e fidelizzazione. Il tutto per creare un modello Vis cui guardare con interesse ed esportabile”.

Una sinergia con le società pesaresi è possibile?

“Dobbiamo essere un punto di riferimento, per tutti. I ragazzi devono vedere la Vis Pesaro come un importante approdo per il loro futuro calcistico”.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome