Di Donato: “Nell’ultimo periodo siamo diventati una grande squadra”

0
di donato
Il tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato (crediti: Vis Pesaro 1898)

Più 5 sulla zona playout, meno 1 dal 14° posto occupato proprio dal Carpi. Che bello è respirare un po’. Sapendo che non si è fatto ancora nulla, ma che la strada intrapresa è quella giusta. Terza vittoria nelle ultime quattro per la Vis Pesaro che, c’è da dirlo, ora è diventata squadra. Per davvero. Bravo Di Donato a insistere sulle sue idee quando le cose andavano male – malissimo -, e a credere nei suoi ragazzi. La vittoria in terra emiliana di questa sera è ossigeno, puro, quello che servirà di qui in avanti per continuare a correre e non fermarsi.

Intervenuto al termine della partita per rispondere alle domande virtuali dei giornalisti, Di Donato ha commentato così lo 0-2 rifilato al Carpi.

VITTORIA MERITATA“Per noi era una partita importantissima, avevo detto che saremmo venuti a battagliare contro una buona squadra. Siamo stati bravi a soffrire e a colpire quando dovevamo. Nel secondo tempo abbiamo legittimato lo 0-2”.

LA CLASSIFICA“Da un mese a questa parte stiamo facendo bene. Abbiamo scalato la classifica, questa vittoria ci permette di allontanarci dal gruppone. Sappiamo che la strada è ancora lunga, ci sono ancora tanti scontri diretti e non dobbiamo cullarci su quanto fatto. Da domani pensiamo alla prossima”.

SAPER SOFFRIRE – “Abbiamo saputo soffrire. Il Carpi è una buona squadra, fatta da giovani interessanti. Ha avuto problemi col cambio di allenatore, ma è tornato Pochesci e sapevamo che non sarebbe stato facile. Mi è piaciuto il nostro saper soffrire in una gara difficile”.

ATTEGGIAMENTO GIUSTO“Nel primo tempo non uscivamo bene sulla pressione e abbiamo sofferto. Nella ripresa siamo stati bravi ad aggredire più alti e a segnare il secondo gol, sfiorando il terzo. Abbiamo affrontato questa partita complicata da grande squadra quale siamo diventati nell’ultimo periodo. Risultato meritato”.

CAMBI AZZECCATI“È la forza di questa squadra: quando effettuo i cambi l’intensità torna ad alzarsi. Tutti quelli che sono entrati hanno fatto la loro parte. Ho sempre detto che il nostro è un gruppo importante”.

IL PADOVA “Quella col Padova è una partita da giocare, niente è scontato. Sappiamo che sono una squadra forte ma tutto dipende da come affronti le partite. Partono tutte da 0 a 0”.

DI SABATINO: “ENTRIAMO SEMPRE CON IL GIUSTO APPROCCIO”

Anche Pasquale Di Sabatino ha rilasciato qualche dichiarazione nel post-partita: “Abbiamo approcciato la partita in maniera ottima ed era fondamentale per noi, sapevamo di poterli avvicinare in classifica. Quando scendiamo in campo con questo atteggiamento non ce n’è per nessuno. Da gennaio, quando sono arrivato, a questa parte abbiamo sempre approcciato le partite nel modo giusto. Poi i risultati a volte sono arrivati e altre volte no, ma questo è il modo giusto di entrare in campo”.

Oggi molto bene la difesa. Ma che si vinca o che si perda, lo si fa insieme: “Sono contento se sto facendo bene o se la difesa sta facendo bene, ma si attacca e difende in 11, è sempre merito di tutti quanti. Io cerco di dare sempre il 100%”.

Peccato solo per quel giallo che gli farà saltare il Padova. Di Sabatino, scontata la squalifica, tornerà in tempo per affrontare la sua ex squadra. Il Fano. “Abbiamo una rosa ampia. La differenza la fa chi entra in corso d’opera. Sono convinto che ci prenderà il mio posto farà una grande partita. Intanto pensiamo al Padova, poi da martedì penseremo al Fano”, ha concluso il centrale biancorosso.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome