Di Donato alla vigilia di Fermana-Vis Pesaro: “Non firmo per il pareggio”

2
di donato modena cesena fano
Il tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato (foto: Vis Pesaro 1898).

La Fermana nel destino. Ultima partita del 2019/20, causa Covid, e ultima partita in assoluto del 2020, causa calendario. Sempre a Fermo, poi. Lì dove dieci mesi fa Francesco Marcheggiani aveva timbrato il suo primo (e unico) gol con la maglia della Vis Pesaro: una rete salvezza. Che sembrava l’inizio di qualcosa, la prima di tante esultanze. Dieci mesi dopo, proprio alla vigilia di un Fermana-Vis Pesaro arrivano delle parole che sanno di addio, pronunciate da mister Di Donato in conferenza stampa: “Pezzi ed Eleuteri ho continuato a convocarli perché si sono sempre allenati, mentre Francesco [Marcheggiani] no a causa di un problema alla caviglia che ha preferito curarsi in vista dell’approdo a una prossima squadra”.

Nulla di troppo nuovo all’orizzonte, visto che quella del tecnico non è altro che una conferma alla notizia raccolta da SoloVisPesaro un paio di settimane fa. Di certo, però, è la prima sbottonatura interna alla società in chiave mercato. Mercato al quale la Vis sta già pensando (Carissoni e Adopo gli ultimi nomi) per raddrizzare una stagione partita sul binario sbagliato, ma ancora recuperabile.

Prima però c’è il campo, un derby marchigiano. L’ultimo atto di questo 2020. Di Donato l’ha presentato così:

“Non dobbiamo ripetere alcuni errori che ci stavano costando caro contro l’Arezzo. In fase di ripartenza avversaria bisogna essere più pratici, ragionare di più. Se firmo per il pareggio? Assolutamente no. Non esiste, nel calcio, giocare per pareggiare. Non dobbiamo fermarci adesso, andiamo a Fermo per i tre punti e dare continuità ai due risultati contro Imolese e Arezzo”.

LO SPOGLIATOIO UNITO: “Sto cercando di fare del mio meglio e dare una mentalità importante alla squadra. Fargli capire di non accontentarsi mai, crederci fino in fondo. I ragazzi mi stanno seguendo e sono contento: per ottenere dei risultati importanti serve un gruppo coeso”.

LE INSIDIE DELLA SFIDA: “Ogni partita ha i suoi pericoli. La Fermana in casa è aggressiva, quadrata, sta facendo bene, è una partita da prendere con le pinze. Ogni gara nasconde delle insidie e dobbiamo essere al 100%. Ho visto che difendono molto bassi e stretti. Dovremo cercare di aprire le loro maglie per fargli male. Si giocherà a livelli agonistici importanti. Il modulo? Giocheremo con la difesa a 3″.

ASSENTI E TITOLARI: “Benedetti si allena da due giorni, lo poterò in panchina. Lazzari va valutato mentre Marchi è meglio non rischiarlo. Se confermo gli 11 di Arezzo? Vediamo. Quando vinci la fatica viene meno. Ora bisogna insistere su determinati concetti, non credo che cambierò molto, anche perché avremo tempo di riposare”.

I CONVOCATI DI FERMANA-VIS PESARO

Ecco la lista dei convocati per il match di domani. Fermana-Vis Pesaro, lo ricordiamo, è in programma a partire dalle ore 17:30.

I convocati in vista di Fermana-Vis Pesaro (Andrea Cianni).

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome