Di Donato: “La storia di questo campionato è ancora tutta da scrivere”

0
di donato
Il tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato (crediti: Vis Pesaro 1898)

Martedì di vigilia dalle parti del Benelli. Seguirà un mercoledì di calcio, per un turno infrasettimanale bollente contro la Feralpisalò. Avversario tutt’altro che semplice. La Vis Pesaro dovrà cercare di dare continuità al pareggio di Gubbio, magari tentando il colpaccio tra le mura amiche. La vittoria contro il Modena insegna. Al termine dell’allenamento del pomeriggio, mister Di Donato ha presentato così la sfida. Il fischio d’inizio è previsto (domani) alle ore 15:00.

L’OBIETTIVO DI DOMANI “La cosa più logica è pensare di tornare alla vittoria. È dalla partita col Modena che non vinciamo, abbiamo bisogno di 3 punti importanti per fare un balzo in avanti”.

CHI GIOCA?“Devo ancora valutare i vari recuperi, è la seconda partita in 3 giorni. La difesa sarà a 3: vedremo come disporci in avanti. La differenza oggi la fa più la testa che le gambe, siamo giovani e le forze si recuperano. Vedrò domani se inserire qualcun altro per far tirare il fiato. Ho ancora un paio di dubbi che scioglierò domattina”.

LA CLASSIFICA PREOCCUPA I GIOCATORI?“Il calciatore vede l’andamento della stagione. Dobbiamo essere bravi noi a portare un po’ d’equilibrio, ci sono ancora tanti punti a disposizione e la storia di questo campionato rimane tutta da scrivere. Dobbiamo iniziare da domani”.

INFORTUNI E RECUPERI “Stramaccioni dovrebbe rientrare, ci serve la sua freschezza fisica e mentale. Gennari e Lazzari sono ancora fermi ai box”.

TASSI “Lorenzo lo conosco benissimo, veniva da un paio di mesi di stop e da un anno senza partite. Valuteremo se farlo giocare domani per la seconda volta in pochi giorni”.

PANNITTERI “Sono molto contento per Pannitteri. È un ragazzo che si è sempre contraddistinto positivamente in allenamento, sono il primo a essere felice per il suo gol. Quando hai tanti giocatori si possono perdere di vista alcune componenti. Pannitteri forse ha avuto meno spazio di quanto meritasse, la colpa è mia, ma mancano ancora tante partite. Come dico ai ragazzi non è importante tanto quante partite si giocano, ma come. Valuteremo adesso come utilizzarlo da qui in avanti”.

FERRANI E GELONESE“Sapevo che Ferrani fosse un giocatore di categoria, ci è mancato uno come lui nella prima parte di stagione. Di Gelonese ho iniziato ad ammirare le sue doti umane e calcistiche nell’ultimo periodo, visto che nella prima parte è stato infortunato. Si tratta di un calciatore importante dal punto di vista della quantità. Entrambi sono giocatori che si vedono poco, ma che per un allenatore sono fondamentali”.

NDIAYE O BERTINATO? “Ndiaye è un ragazzo molto giovane, di prospettiva, ma stava un po’ accusando la situazione. Ho pensato di farlo respirare un po’. Bertinato è un ottimo portiere e non ci sono stati problemi nel fare questo avvicendamento”.

L’AVVERSARIO “La differenza la fa l’atteggiamento con cui affronti le partite. La Feralpi è forte, ma la cazzimma ci deve contraddistinguere da qui alla fine. Domani si parte 0-0 e cercheremo di portare a casa un risultato pieno”.

I CONVOCATI

I convocati di Vis Pesaro-Feralpisalò (mercoledì, ore 15:00).

convocati
I convocati di Vis Pesaro-Feralpisalò (grafica: Andrea Cianni).

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome