Di Donato saluta con una lettera: “La famiglia Vis avrà un tifoso in più”

0
di donato
L'ormai ex tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato (foto: Vis Pesaro 1898).

“Oggi grazie a questo risultato sono un allenatore più maturo pronto a nuove sfide”. Chi lo dice, e in maniera tutt’altro che banale, è mister Daniele Di Donato. E’ una lettera ricca di gratitudine quella che il tecnico di Giulianova ha indirizzato al mondo Vis Pesaro, dalla città alla squadra, passando per società e stampa. Peccato per l’assenza di una nota di ringraziamento da parte della società di via Simoncelli: la salvezza di questa stagione è anche (e soprattutto merito) suo.

 

LA LETTERA DI DANIELE DI DONATO

Eccomi qui, è arrivato il momento dei saluti, sperando che abbiate apprezzato l’uomo più che l’allenatore.

Inizio con il ringraziare la società con a capo il presidente Bosco e il grande Antonio Feroce per avermi dato la possibilità di allenare questa splendida realtà, facendomi conoscere ed amare una piazza pazzesca.

Ringrazio i tifosi e tutta la gente di Pesaro per avermi supportato sempre, anche nei momenti difficili, sempre propositivi e spronandomi a fare sempre qualcosa in più per rendere questa realtà sempre splendente.

Ringrazio la Silvia, Christian e Nicolas per essermi stati sempre vicini e sostenuto
nei miei sfoghi.

Ringrazio lo staff medico con a capo il grande dottore Gemmellaro, sempre disponibile e professionale.

Ringrazio il signor Guerrino, i grandissimi magazzinieri Giulio, Sergio e il custode Arnaldo, persone splendide che prima di essere dei grandi lavoratori sono stati i primi tifosi che gioivano e soffrivano insieme a noi.

Un ringraziamento va alla stampa che nella sua critica è stata sempre vicina alla squadra; critiche sempre costruttive e mai distruttive, sempre posate e per ultimo il ringraziamento più grande lasciatemelo fare ai miei ragazzi, grandissimi uomini oltre che grandi professionisti, da cui ho imparato tanto, tantissimo, con i quali dopo un inizio tentennante, abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo, un gruppo che ha raggiunto un grande obiettivo per nulla scontato e troppo importante per la città di Pesaro, una squadra che nel girone di ritorno ha viaggiato a ritmi elevati, un ritmo da playoff, basti pensare che dopo la partita vinta con la Feralpi, siamo stati la quinta squadra che ha fatto più punti dopo le blasonate Perugia, Padova, Sudtirol e Modena, tutte squadre che stanno lottando per un posto in paradiso. Oggi grazie a questo risultato sono un allenatore più maturo pronto a nuove sfide. Un risultato che va condiviso con tutto il mio staff che insieme a me ha lavorato in silenzio per il bene della Vis Pesaro.

La Vis Pesaro può ripartire da un gruppo di giocatori che con l’aiuto di voi tifosi e del presidente Bosco può iniziare a sognare qualcosa di importante.

Al nuovo direttore Cangini, persona compente che ha a cuore il movimento Vis va il mio più grande in bocca al lupo.

La famiglia Vis, perché per me siete una grande famiglia, avrà un tifoso in più, grazie di tutto, Daniele.
Forza Vis

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome