Di Donato pre-Imolese: “Domani la partita del riscatto. Ejjaki recuperato”

0
Di Donato Vis
Il tecnico biancorosso Daniele Di Donato (foto Vis Pesaro 1898)

Di Donato sarà in panchina al “Romeo Galli” di Imola. E questa è una buona notizia, perché la Vis ritrova il suo condottiero dopo la giornata di squalifica scontata col Fano. Nel pomeriggio è arrivata la sentenza che ha ridotto l’assenza del tecnico ascolano da due a una giornata. Ricorso rigettato invece per il team manager Peroni: sarà out fino al 15 dicembre prossimo.

Sul fronte convocati, assente Marcheggiani, mentre Pezzi ed Eleuteri figurano nell’elenco diramato dallo staff vissino. Presenti Marchi ed Ejjaki, out Benedetti e Giraudo. Prima convocazione per il canterano Galeazzi.

IMOLESE-VIS, LA VIGILIA DI MISTER DANIELE DI DONATO

IMOLESE – “E’ una squadra quadrata, che sa il campionato che deve fare. Lascerà poco giocare ma più che guardare l’Imolese devo guardare in casa mia. Domani per noi deve essere la partita del riscatto, dopo la brutta parentesi di domenica che deve essere subito cancellata.”

UNA ROSA CON VISTA MERCATO – “Ogni singolo giocatore in ogni singola partita deve dimostrare tanto, a maggior ragione per il mercato che sta arrivando. Il gioco del calcio è fatto di competizione e ogni singolo giocatore quando va in campo deve cercare di dare sempre il massimo e sbagliare meno possibile.”

IL CASO PEZZI-ELEUTERI-MARCHEGGIANI – “Saranno convocati, sono a disposizione. Verranno a Imola. In questo momento penso solo alla partita. Sono concentrato su questa gara che per noi è fondamentale.”

IL POST-FANO – “E’ stata una bruttissima prestazione che dobbiamo cancellare. La fortuna del calcio è che ti mette subito un altro esame e bisogna già dimenticare quello che è successo. E’ normale che dobbiamo fare tesoro degli errori, capire dove non siamo andati perché non c’è stato nulla da salvare, cercare di tornare a far punti in uno scontro importante

“COSA TI NON E’ PIACIUTO DELLA PARTITA COL FANO?” – “Non mi è piaciuto l’atteggiamento: quando affronti una partita come quella col Fano e per di più un derby devi giocarle con uno spirito diverso, battagliero. La partita era vita o morte e dovevamo giocarla come vita. Invece non c’è stato nulla di tutto ciò. Però bisogna cancellare quella brutta parentesi e tornare a fare quello che avevamo fatto fino a Padova, cercando di limare gli errori.”

MARCHI – “E’ un giocatore che stiamo cercando di recuperare, ha un problemino. Per noi è fondamentale anche all’interno del gruppo. Lo porto in panchina perché ci può dare una grossa mano anche da lì.”

EJJAKI E GIRAUDO – “Ejjaki lo porto in panchina: è recuperato, si è allenato poco ma è un giocatore per me importante. Benedetti è ancora infortunato, Giraudo pure. Cercheremo almeno di recuperare Giraudo per la prossima partita.”

LA SALVEZZA PRIMA DI TUTTO – “Noi dobbiamo cercare di fare ogni partita una battaglia, di far più punti possibili. Oggi è ancora presto per delineare un quadro generale. Dobbiamo cercare di migliorare, di limare gli errori e pensare partita dopo partita.”

CANNAVO’: PRIMA PUNTA O ESTERNO? – “E’ un giovane e come tutti i giovani può avere alti e bassi. Sta facendo bene ma col Fano ha steccato, anche se abbiamo steccato tutti. Può fare sia la punta sia la seconda punta.  Basta vedere a Padova quando l’abbiamo messo davanti: ha creato scompiglio.”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome