Di Donato: “Prima le certezze, poi cambieremo. Voglio vedere la fame”

0
daniele di donato
Il nuovo tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato. (foto: Vis Pesaro 1898)

L’inizio di una nuova era, aria fresca: si riparte da qui. Si riparte da Daniele Di Donato. Abbiamo imparato a conoscere il suo passato, ma quel che conterà davvero sarà il futuro. Suo e della Vis Pesaro. Percorsi intrecciati – e in salita – che cominciano da Salò. La prima tappa, il primo avversario, la Feralpi. Di Donato ha presentato la trasferta di domani (ore 15.00) così:

“È normale che ci sia tanto lavoro da fare, siamo solo all’inizio – ha esordito nelle dichiarazioni della vigilia -. La cosa che mi interesserà domani sarà avere una squadra compatta e corta, che attacchi e difenda con tutti i suoi componenti, restando sempre raggruppata in 30 metri. Voglio vedere la fame che ci dovrà contraddistinguere da qui in avanti.

“La squadra si è messa subito a disposizione – continua il nuovo mister -. Li ho trovati bene, pimpanti, vogliosi. Abbiamo lavorato bene sul cercare di essere squadra, ragionare e muoversi tutti allo stesso modo. È normale che quando si affrontano tre partite in una settimana qualcosa bisogna cambiare in termini di undici titolare, ma per ora restiamo concentrati sulla Feralpi”.

Dunque la prima Vis Pesaro di Di Donato si presenterà più o meno simile all’ultima di Galderisi. Non solo negli uomini: “Per questa partita ho cercato di stravolgere il meno possibile. Già cambiare allenamento è un po’ uno shock per i ragazzi, se avessi iniziato a cambiare tutto sarebbe stato deleterio. Per oggi cerco di partire sulle certezze, prossimamente vedremo alcuni cambiamenti”.

Comunque, qualcosa va rivisto. Altrimenti non ci sarebbe stato alcun cambio di guida tecnica:Dobbiamo migliorare tanto a centrocampo. Serve ragionare insieme, oggi siamo ancora un po’ scollegati ma c’è tempo per lavorare. Cercheremo di migliorare in tutti i reparti”. Senza Lazzari, Ejjaki, Tessiore e Puggioni, e con diversi under. Così sarà la Vis di domani: “Giocheremo con 4-5 under – conferma il tecnico -. Penso sia giusto così perché il nostro è un progetto a medio-lungo termine e bisogna valorizzare quello che abbiamo in casa“.

E gli avversari, invece? “La Feralpi è una squadra fisica, che sa giocare a calcio. Puntano a un posto in alto dei playoff: sono da affrontare con le molle. Cercheremo di formare un gruppo forte, granitico. Dovremo essere compatti e avere più fame di loro“, conclude Di Donato.

I CONVOCATI DI FERALPISALÒ-VIS PESARO

Come preannunciato, la Vis Pesaro andrà a Salò priva di Lazzari, Tessiore ed Ejjaki per infortunio. Ancora assente dalla lista dei convocati Christian Puggioni. Di seguito, l’elenco completo:

convocati
I convocati di Feralpisalò-Vis Pesaro (grafica: Andrea Cianni).

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome