Un digiuno di gol e vittorie lungo otto partite: il ritratto dell’Imolese

0
Imolese
Imolese 2020/2021 (foto Imolese Calcio 1919)

Seicentonovanta minuti di digiuno. Più di undici ore senza timbrare la rete. Con la Samb a fare da spartiacque, perché è proprio contro i rivieraschi che è arrivato l’ultimo gol in campionato dell’Imolese. Era il 21 ottobre e al “Romeo Galli” ci ha pensato l’ex Siena e Viterbese Polidori a riequilibrare definitivamente il risultato. Poi però sulla “cooperativa del gol” (8 gol e 11 punti nelle prime 6 gare) è calato il sipario. A quel punto i rossoblù hanno smarrito l’abbrivio: 6 sconfitte e 1 pareggio hanno infatti riplasmato (in negativo) il morale e la classifica di una squadra giovane ma non priva di qualità. Se 4 delle 7 successive gare hanno visto Stanco e compagni affrontare Modena, Triestina, Sudtirol e Perugia (4 ko), sono le sconfitte con Fermana e Arezzo a destare le maggiori preoccupazioni. Perché poco si è creato, nulla si è trasformato in gol, tanto si è subito (sfortuna inclusa).

Il sammarinese Roberto Cevoli ha l’arduo compito di far risalire la china a un collettivo tutto sommato sfiduciato, ora a quota 12 punti, gli stessi dei biancorossi. Per questo i rossoblù faranno affidamento all’esperienza di Boccardi, Carini, Provenzano, Rinaldi e Rondanini (ex Padova), oltre all’ex pallino vissino di mercato Stanco e a Polidori. Clienti scomodi, cui si aggiunge un parco under che ha in Morachioli, Ingrosso, Torrasi e Pilati elementi da tenere d’occhio.

Sul fronte formazione, il trainer ex Reggina e Renate potrebbe riproporre il 3-4-1-2 visto a Perugia. Se così fosse, la linea difensiva vedrebbe in campo Pilati, Boccardi e Rinaldi, mentre a centrocampo sarebbe il turno di Ingrosso, Torrasi, Provenzano e Rondanini. In attacco Morachioli supporterebbe l’azione offensiva di Stanco e Polidori.

 

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-1-2): Siano; Pilati, Boccardi, Rinaldi; Ingrosso, Torrasi, Provenzano, Rondanini; Morachioli; Stanco, Polidori. All. Cevoli

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome