Con la Fermana parte un nuovo campionato. Che derby sia!

0
I tifosi della Prato nel derby contro il Fano. "Cesco non mollare"

Sette punti in sette gare. Un esordio in campionato, quello dei biancorossi, in linea con le aspettative. Sì, perché già si sapeva che contro corazzate come Sudtirol, Padova e Triestina sarebbe stato difficile strappare anche solo un pareggio. E se contro un più abbordabile Ravenna il risultato non ha sorriso ai Pavan boys, nei confronti con Cesena e Samb sono arrivate vittorie dal peso specifico importante. Così come a Vicenza, dove il tabellino racconta di un punto raggranellato. Ora, però, inizia un nuovo campionato. Nell’ordine: Fermana, Virtus Verona, Piacenza, Fano, Gubbio, Rimini, Imolese. Sei di queste lotteranno coi vissini per una salvezza anticipata. Discorso diverso per il Piacenza: Cacia e compagni puntano a qualcosa in più dei semplici playoff. Sabato intanto sarà tempo di derby. Un primo fondamentale step. I canarini di mister Flavio Destro arrivano in Pantano con lo stesso score in classifica (7 punti) dei pesaresi. Punti che sono frutto di 2 vittorie (Ravenna-Piacenza), 1 pareggio (Samb) e 4 sconfitte (LR Vicenza-Feralpisalò-Sudtirol-Padova). Di fronte Paoli e compagni trovano un collettivo non più impermeabile sul piano difensivo, con 11 reti già subite. Lontano dalle mura amiche il sodalizio fermano difficilmente riesce a strappare un risultato positivo, almeno prendendo in considerazione le ultime gare giocate in stadi diversi dal “Bruno Recchioni”: eccezion fatta per il recente exploit di Piacenza (0-1), l’ultima vittoria risale al 3 marzo scorso, quando i gialloblù sbancarono Teramo con un risultato all’inglese (0-1). In campo intanto ci sarà quell’Andrea Petrucci già visto nella passata stagione in quel di Pesaro. Un avversario “scomodo”, arcigno al punto giusto, veloce e capace di saltare l’uomo come pochi in terza serie. Vis avvisata. Buon derby a tutti!

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome