Fidelitas, ancora tu.

0

Ancora mancano date ufficiali. Continua a regnare l’incertezza nel mondo italiano e nella lega di Serie C. La Serie B annuncia quest’oggi che retrocederanno 4 squadre, quindi di conseguenza ne saliranno tre o cinque dalla terza serie? Verrà portata a 18 o 20 squadre nel futuro? Tutte domande a cui è impossibile dare una risposta. Tanti discorsi, se, ma, supposizioni, ma presto arriveranno certezze, almeno si spera. Domani 22 agosto confronto tra presidenti, difficile che vengano stipulati gironi e calendari.

Ma in tutto ciò la Vis Pesaro continua il ritorno tra i professionisti e prosegue anche la campagna abbonamenti. La segreteria dichiara che gli abbonati sino ad ora, martedì 21 agosto, si aggirano intorno ai 700. Tanti nonostante il già avvenuto acquisto, devono ancora prelevarlo. La possibilità di abbonarsi è valida fino all’inizio del campionato, quindi almeno altre due settimane disponibili ci sono. E devono essere utilizzate. Obbligatoriamente. Il popolo pesarese può e deve essere presente il sabato o domenica per seguire la propria squadra della città. La cifra raggiunta, per adesso, è sicuramente valida. Nella stagione 2016-2017 ne furono venduti 1311, numero esorbitante se lo si paragona a quello di oggi. Ma non si possono confrontare tali cifre, visto i diversi costi nel farlo. Quest’anno con 120 euro dalla curva prato o dalla tribuna laterale scoperta sarà possibile vedere ben 16 partite, escludendo le tre gare che saranno giornate biancorosse. Ed è un ottimo prezzo vista la presenza sicura di tante partite di cartello contro storiche società.

La dirigenza della Vis Pesaro ha fatto un grande lavoro, ora sta al sostenitore potenziarlo ulteriormente. Tutti i tifosi più appassionati sperano di raggiungere quota 1000 che sarebbe un traguardo di rispetto per una squadra neopromossa. Ma bisogna guardare la tradizione, la storia, i colori, la passione, la fede, l’antichità dei 120 anni pesaresi, e non ai risultati dell’ultimo decennio o al portafoglio visto che un abbonamento alle pay tv tanti, se non tutti, lo hanno.

Fidelitas, nel calcio pesarese da parte del tifoso. Disperazione gioia mia sarò ancora tuo, come scrisse Lucio Battisti prima, e la curva prato poi.

Nicholas Masetti

per SoloVisPesaro

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome