Fisicità ed esperienza che valgono 34 punti: il ritratto del Sudtirol

0
Sudtirol
Cesena-Sudtirol 0-0 (foto FC Sudtirol)

Forza, solidità, esperienza. Triplice cifra di un Sudtirol da anni al vertice di questa Serie C. E’ vero: gli altoatesini hanno sempre mancato l’appuntamento con la promozione in cadetteria. E però i 34 punti (secondo posto) fino a qui maturati fanno presagire una seconda parte di campionato col piede sull’acceleratore. Domani al “Druso” si presenteranno i biancorossi di Di Donato e per i bolzanini non sarà di certo una passeggiata di salute. Così si spera, perché c’è da giurare che il tecnico di Giulianova abbia adottato tutte le soluzioni per contenere una vera e propria cooperativa del gol. Sono 8 i giocatori di Vecchi che hanno segnato almeno 2 gol: Casiraghi (5), Tait (4), Rover (3), Magnaghi (3), Beccaro (3), Karic (2), El Kaouakibi (2) e Fischnaller (2). Non è un caso che il Sudtirol abbia il secondo miglior attacco del girone: 29 gol, gli stessi del Mantova, tre in meno del Padova. Stesso discorso sul fronte difesa, con la seconda retroguardia meno battuta del torneo (12 gol, quattro in più del Modena).

Capitolo formazione. L’ex Inter Stefano Vecchi dovrebbe riproporre il medesimo 4-3-1-2 visto col Cesena. In difesa spazio alla prestanza fisica di Polak e Vinetot (Malomo squalificato), con Fabbri e il talentuoso El Kaouakibi a supporto sulle fasce. A centrocampo confermati Karic, Gatto e capitan Tait, mentre in attacco Casiraghi dovrebbe agire a supporto di Magnaghi e Fischnaller.

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Poluzzi; Fabbri, Polak, Vinetot, El Kaouakibi; Karic, Gatto, Tait; Casiraghi, Magnaghi, Fischnaller. All. Stefano Vecchi

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome