Gubbio, il ritratto: la sfida degli ex e il penultimo posto in classifica

0
Gubbio
Gubbio-Legnago Salus 0-0 (foto Simo72)

Fare tesoro del passato per interpretare al meglio il presente. Questa, in sintesi, la cifra di Vis Pesaro-Gubbio per mister Giuseppe Galderisi. Uno che nella città dei Ceri ha portato in dote la salvezza nella stagione 18/19. Subentrando manco a farlo a posta all’attuale tecnico della Primavera 3 vissina Alessandro Sandreani. Malaccari (capitano) e De Silvestro i soli rimasti di quei rossoblù. A questi si somma un folto parco giocatori arrivato in sede del recente mercato estivo. A partire dai difensori Signorini (Catanzaro), Migliorelli (Atalanta), Ferrini (Sicula Leonzio) e Formiconi (Triestina). Ma anche i vari Oukkhada (Siena) e Sainz-Maza (Cavese). In attacco sono approdati l’ex meteora juventina Pasquato (Campodarsego), Gerardi (svincolato) e Pellegrini (Sassuolo). Tra i pali Cucchietti (Sudtirol) e Zamarion (Roma).

Un organico non di primissima fascia ma con individualità interessanti, guidato dal quel Vincenzo Torrente artefice della storica promozione in B degli eugubini (2010/2011). Eppure il magro score di 3 punti proietta il Gubbio al penultimo posto in graduatoria, frutto di 3 pareggi e 4 sconfitte e del secondo attacco più sterile del girone B (solo la Fermana ha segnato di meno: 4 gol).

Dodicesima squadra più giovane (25,8 anni) dell’intero raggruppamento, i suoi 5 gol sono opera di altrettanti giocatori: Gomez, Sain-Maza, Malaccari, Silvestro e Signorini. Capitolo sportività: terza squadra più sanzionata, complici i 17 gialli e i 3 rossi sventolati dai direttori di gara.

GUBBIO: POSSIBILE LA RICONFERMA DEL 4-3-3

Come riportato dai colleghi di Gubbiofans.it, Torrente potrebbe riproporre quel 4-3-3 già visto a Legnago. Se Cucchietti è confermato tra i pali, la linea difensiva a quattro dovrebbe annoverare Munoz (Formiconi), Uggè, Signorini e Ferrini. A centrocampo spazio a Malaccari, Megelaitis e Oukkhada (Sainz-Maza), mentre il tridente offensivo vedrà Pellegrini (De Silvestro), Gerardi e Pasquato.

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Cucchietti; Munoz, Uggè, Signorini, Ferrini; Malaccari, Megelaitis, Oukhadda; Pellegrini, Gerardi, Pasquato. All. Vincenzo Torrente

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome