Gucci e Brignani: “Oggi avevamo un altro passo. Ora riposo, poi l’Arezzo”

0
gucci vis pesaro
Niccolò Gucci esulta dopo la doppietta all'Imolese (crediti: Vis Pesaro 1898).

Attacco e difesa, per definizione agli antipodi ma oggi due lati della stessa medaglia. Nella bellissima partita della Vis Pesaro risaltano le tante palle gol create e il (quasi) nulla concesso invece all’Imolese. Merito di un lavoro di squadra esaltato ai microfoni post-partita da due esponenti dei reparti: il primo ha segnato una doppietta, il secondo sta migliorando assieme a tutto il gruppo partita dopo partita. Le dichiarazioni di Niccolò Gucci e Fabrizio Brignani.

LE PAROLE DI GUCCI

VITTORIA NETTA “È quello che volevamo. Dopo il derby sapevamo di avere un altro scontro diretto, in casa, e volevamo farlo nostro. Siamo scesi in campo con quell’obiettivo”.

DUE STILI DI GIOCO DIFFERENTI“Loro giocano palla a terra, dovevamo rispettarlo, aspettarli e difenderci. Le palle inattive sono fondamentali per il nostro gioco e abbiamo la fortuna di avere giocatori che le battono bene: bisognava solo sfruttarle”.

I GOL DA RAPACE D’AREA“Certo, quando arrivano questi palloni poi bisogna essere lì. Ma ripeto, è tutta la squadra che da due mesi a questa parte lavora in modo serio puntando all’obiettivo. Ora ci siamo vicini. Manca davvero solo l’ultimo sforzo”.

SI PENSA GIÀ ALLA PROSSIMA“Andremo ad Arezzo cercando di fare la nostra partita e prendere i 3 punti che significherebbero praticamente la salvezza. Da quando non segnavo una doppietta? Forse da qualche anno, fa piacere”. In realtà l’ultima doppietta di Gucci risaliva a un Como-Pistoiese 1-2 del 2 febbraio 2020, per la cronaca.

LE PAROLE DI BRIGNANI

UN PRIMO PASSO VERSO LA SALVEZZA“Sono contento, abbiamo fatto una bella gara. Concentrati. Non avevo dubbi, lo vedevo negli occhi dei ragazzi prima della partita. Sono dei punti fondamentali, non è ancora finita ma è un primo passo verso la salvezza”.

GAMBE E TESTA “Sapevamo che loro avrebbero potuto metterci in difficoltà con il palleggio, ma noi oggi avevamo un altro passo e poco poteva andare storto. C’eravamo con le gambe e con la testa”.

L’OCCASIONE PER SEGNARE – “Mi dicono sempre che sbaglio troppi gol, ma quando arriverà il momento giusto lo farò anche io. Sono contento per Niccolò e l’importante è aver vinto”.

DOPO PASQUA, SI PEDALA “Non è assolutamente fatta. Adesso è giusto staccare un attimo la spina per Pasqua, ma da martedì torniamo carichi. Manca veramente poco e il passo finale è il più complicato”.

L’ARRIVO DI FERRANI IN DIFESA“Ferrani ci ha dato tanta sicurezza. Ho un bellissimo rapporto con lui, stiamo creando grande affiatamento in difesa. Era la mano che ci serviva, ci ha dato sicurezza e ci sentiamo tutti più forti. Magari giochiamo meno la palla ma c’è da guardare il risultato. Abbiamo fatto molti punti, ci stiamo salvando”.

LE SECONDE PALLE“Per noi sono fondamentali perché, con Stramaccioni, siamo 4 difensori grossi e forti fisicamente, bravi ad arrivare sui rinvii degli avversari. Poi i centrocampisti ci danno anche una grande mano a raccogliere tutti i palloni davanti alla difesa, lo stanno facendo bene”.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome