I giovani via Samp della Vis Pesaro dopo l’andata: al top Farabegoli

0
Tommaso Farabegoli: accordo per il secondo anno di prestito alla Vis Pesaro

Era arrivato in estate con l’attesa di essere un giocatore d’altissimo livello. Dopo 18 giornate da titolare e una sola panchina (a Vicenza), Tommaso Farabegoli ha confermato i pronostici, sostituendo alla perfezione l’altro giovane della scorsa stagione Alex Pastor, e dimostrandosi un giovane d’altissimo livello. Infatti, nell’incontro Sampdoria-Vis Pesaro di qualche settimana fa, le parti hanno parlato di un suo possibile rientro a Genova. Non accadrà a gennaio, ma per la sua forza e la sua mentalità il classe ’99, originario della Romagna, potrebbe meritarsi una possibilità nella Samp prima squadra.

QUELLI CHE HANNO GIOCATO DI PIÙ

Altro giovane con grande spirito di sacrificio e determinazione è Yassine Ejjaki, sbarcato a Pesaro in estate. Italo-marocchino, anche lui classe ’99, il centrocampista ha abbinato ottime qualità tecniche a tanta corsa. 14 presenze totali di cui dieci da titolare. Non ha ancora trovato la via del gol. Nel girone di ritorno il giovane cercherà ancora conferme, lottando per una maglia da titolare ogni giorno d’allenamento.

Giovane fuori ma più esperto degli altri sul campo. Andrea Tessiore, alla sua seconda stagione consecutiva a Pesaro, è stato rallentato per circa due mesi per un infortunio. Una sfortuna non solo individuale ma per tutto il centrocampo della squadra di Simone Pavan. Duttile, Tessiore dà opportunità tattiche e opzioni al mister, potendo giocare sia da mezzala che da esterno. Solo quattro presenze da titolare, nel 2020 il talentino della Samp cercherà conferme, dimostrando tutto il valore tecnico e atletico che lo accomuna.

Un giocatore rientrato a Pesaro a sorpresa a estate inoltrata è Antonio Di Nardo. Nato come attaccante con Simone Pavan è stato impiegato nove partite, di cui cinque da titolare, come quinto di centrocampo. Una novità per lui. In poche occasioni però è riuscito a ricambiare la fiducia del mister, perdendo il posto da titolare dopo l’esplosione del giovane Orazio Pannitteri, classe ’99, ex Catania ma non di proprietà della Sampdoria.

I MENO PRESENTI

Altro giovane alla seconda stagione consecutiva a Pesaro è Alessandro Gabbani. Se con Leonardo Colucci in tutta la stagione scese in campo cinque volte, con Pavan in mezza stagione ha già giocato quattro partite, di cui tre con buon rendimento da titolare. Un buon ricambio di Lorenzo Paoli perché dà sostanza e centimetri a un centrocampo che pensa più alla tecnica che all’agonismo.

I due terzini di riserva su entrambe le corsie sono due giovani della Sampdoria. A destra Carlo Romei, al secondo anno alla Vis, ha giocato solo 17 minuti complessivi subentrando contro Cesena, Imolese, Arzignano Valchiampo e Modena. A sinistra invece Axel Campeol, unico nato nel nuovo millennio della rosa, ha giocato con più frequenza. Sette presenze, tre da titolare contro grandi piazze come Triestina, Padova e Vicenza (sua miglior prestazione). Nell’ultimo mese il classe 2000 è fermo ai box per un problema muscolare.

Il meno presente dei giovani via Sampdoria è Gomes Ricciulli, ex Braga under 23, apparso una sola volta in campo nella prima di campionato contro il Sudtirol, e poi scomparso dalle rotazioni di Pavan. 13 minuti totali in stagione ma una buona apparizione con la nazionale under 23 della Guinea-Bissau dove ha segnato un gol nella Coppa delle Nazioni dell’Unione delle Federazioni dell’Ovest-Africano.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome