Il Fano arriva, la Vis Pesaro corre e prova a “recuperare” Di Donato

0
vis pesaro
Vis Pesaro: Pezzi, Eleuteri e Marcheggiani sul mercato

Partiamo dalle cose formali. Che Fassone e Mirabelli, spostatevi. Come noto da ieri, il finale concitato – e nervoso – di Padova ha portato alla squalifica del tecnico della Vis Pesaro, Di Donato, del team manager Peroni (due giornate a entrambi) e del medico sociale Gemmellaro, fermato per un solo turno. Ecco: c’è stata un po’ di confusione. L’arbitro Saia ha scambiato il destinatario dell’ultima espulsione, che non era Gemmellaro bensì il fisioterapista Patrignani. Di seguito, la nota ufficiale del giudice sportivo che comunica la correzione:

“Il Giudice Sportivo, – preso atto del supplemento di rapporto del quarto ufficiale pervenuto in data odierna; – rilevato che, in detto supplemento, il quarto ufficiale riferisce di aver erroneamente indicato, nel rapporto di gara, il nominativo del medico GEMMELLARO VITTORIO della società Vis Pesaro invece del fisioterapista PATRIGNANI DAVIDE (panch. agg. della società Vis Pesaro) quale autore della condotta sanzionata dall’arbitro con l’espulsione; tutto ciò premesso, delibera

– di infliggere al fisioterapista PATRIGNANI DAVIDE (VIS PESARO) la sanzione della squalifica per una giornata effettiva e l’AMMENDA di € 500,00;

– di revocare la sanzione della squalifica per una giornata effettiva inflitta al Sig. Gemmellaro Vittorio (Vis Pesaro)”.

Insomma, cambia poco. E in peggio: la nuova ammenda di 500€ è una novità fresca di giornata e con essa la Vis Pesaro raggiunge i 3000€ di multe in questo 2020/21. In aggiornamento anche la situazione legata alla squalifica di mister Di Donato e del team manager Peroni. Stando a quanto abbiamo raccolto, la Vis Pesaro farà un preannuncio di reclamo. Il che significa che la società richiederà gli atti d’ufficio della partita di Padova – in questo caso, il referto dell’arbitro – e valuterà se fare o meno ricorso. Con l’eventuale auspicio, quantomeno, di ridurre le giornate lontano dalla panchina per entrambi da due a una sola. Difficile pensare a una cancellazione totale della squalifica.

LE NOTIZIE DAL CAMPO

A.A.A. Cercasi buone notizie. Tra qualche inciampo, arrivano dal campo. Quest’oggi la squadra è tornata ad allenarsi a seguito del canonico giorno di riposo post-gara, e lo ha fatto intensamente. Oltre due ore di seduta (terminata alle 17 inoltrate) tra esercizi tecnici e tattici. Di Donato ha subito iniziato a spremere per bene i suoi in vista del Fano, gara da non sbagliare per mille ragioni, inutile elencarle.

Data l’emergenza a centrocampo, anche questa settimana inizia con Galeazzi “promosso” in prima squadra. Tra gli altri, si muove molto bene l’altro baby centrocampista Gaudenzi, mentre sul fronte dell’esperienza la Vis sa già di poter contare su Lazzari. Al rientro dalla squalifica. È la prima buona novella della settimana pre-Fano, potrebbe non essere l’ultima.

La speranza dello staff medico è di arrivare al derby con tutti gli acciaccati abili e arruolabili. Ovvero Gelonese, Ejjaki, Tessiore, Marchi e Marcheggiani. Quest’ultimo oggi si era già aggregato al gruppo, ma si è dovuto fermare nuovamente a metà allenamento. Come per gli altri, è ancora presto per sbilanciarsi sulla sua presenza o meno domenica. Di certo avranno tempo per recuperare e ristabilirsi fino a venerdì: poi le porte del derby si chiuderanno. Lasciando fuori, a meno di miracoli, anche mister Di Donato.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome