Imolese e Fano pareggiano, Vis Pesaro a +3 dai playout. Ora la Samb

0
vis pesaro
Ejjaki in azione contro il Cesena (crediti: Luigi Rega, A.C. Cesena).

Il risultato migliore possibile. Imolese e Fano pareggiano nel recupero della 24ª giornata di campionato – rinviata per neve lo scorso 13 febbraio -, e salgono entrambe a -3 dalla Vis Pesaro. Non ci si poteva aspettare di meglio perché i biancorossi occupano attualmente l’ultima casella valida per la salvezza diretta, proprio davanti Imolese e Fano ancora immischiate in zona playout. La vittoria di una delle due avrebbe portato la Vis solo a +1 dal purgatorio.

Al netto di qualche recupero ancora da disputarsi, ecco come si presenta la classifica dopo 29 giornate. Per dovere di cronaca quest’oggi si è tenuto anche il recupero di Perugia-Cesena terminato 1-1.

classifica
La classifica della Serie C, al netto di alcune partite mancanti, alla 29ª giornata (calcio.com).

Come cambiano le cose dopo due vittorie consecutive. E chissà come cambierebbero con tre. La Vis Pesaro è tornata ad allenarsi questa mattina dopo due – meritati – giorni di riposo gentilmente offerti dal suo allenatore. Ancora assenti Gennari e De Feo, mentre Lazzari lavora a parte per cercare di recuperare in vista dello sprint finale. Una corsa a ostacoli che parte domenica al Benelli, contro la Sambenedettese.

L’AVVERSARIO DI DOMENICA

La situazione in casa Samb è scivolosa. Sia per chi la guarda da fuori, come la Vis, che non deve farsi ingannare dalle difficoltà altrui. E sia per chi, da dentro, non ha nulla a cui aggrapparsi da 4 mesi. L’ultima mensilità corrisposta dalla società marchigiana a calciatori e staff tecnico risale a ottobre 2020. Il 16 marzo scadrà il termine ultimo per pagare almeno gennaio e febbraio 2021, mentre su novembre e dicembre 2020 non ci sono aggiornamenti. Né bonifici.

Gli stessi calciatori (insieme allo staff tecnico) si sono rivolti all’AIC, che questa mattina ha rilasciato un comunicato stampa “a quattro mani” per descrivere la serietà della faccenda. Continuando così, il rischio minimo è che la Sambenedettese vada incontro a una penalizzazione. È presto per parlare di scenari ancora più tetri. La squadra, che in settimana si è fatta rappresentare da Maxi Lopez (poi richiamato dalla società), ha già dichiarato che continuerà a dare il massimo per la maglia e per ora non sono previsti scioperi.

Domenica si gioca, quindi. E si fa sul serio. Perché nonostante le problematiche societarie la Samb è reduce da 4 punti nelle ultime due partite: un pareggio prezioso a Perugia a cui è seguita la vittoria sull’Arezzo. I rossoblù sono 8° in classifica e ancora in piena corsa playoff, starà alla Vis tenere fede a un famoso proverbio e replicare le prestazioni già messe in campo contro Feralpi e Cesena.

I derby non si giocano, si vinconoè la massima che ha pronunciato il vice-allenatore vissino, Daniele Bedetti, a footballnews24. “La Sambenedettese ha spiccate qualità individuali, ovvero quelle che riescono ad emergere nel momento delle difficoltà, quando meno te l’aspetti. Da qui alla fine della stagione proveremo a giocarcela con tutti. Avremo anche degli scontri diretti come Arezzo, Fano e Imolese dove non potremo fallire”. La mentalità è quella giusta.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome