Risalire la china. Questo l’obiettivo primario dell’Imolese di Gianluca Atzori, attesa domenica (ore 17:30) al “Tonino Benelli” per la 14a giornata di Serie C gir.B. Di fronte i biancorossi di Pavan troveranno un avversario di quelli scomodi, al netto di una posizione di classifica tutt’altro che veritiera. Sì, perché i rossoblù hanno totalizzato 4 punti nelle ultime 2 giornate, frutto di una vittoria col Carpi (2-1) e di un pareggio col Sudtirol (2-2). Una scossa necessaria dopo l’esonero del tecnico romano Federico Coppitelli (in estate accostato alla Vis Pesaro), che ha fallito nel raccogliere l’eredità del tecnico di Piancastagnaio Alessio Dionisi (ora al Venezia). Nel mercato estivo gli emiliano-romagnoli hanno registrato le partenze dei vari De Marchi (Cittadella), Gargiulo, Carraro (Feralpisalò), Giovinco, Lanini (Juventus U23), Mosti e Hraiech (Carpi). Al loro posto in terra imolese sono arrivati Tentoni (Atalanta), Latte Lath, Provenzano (Lucchese), Vuthaj (Campodarsego), Bolzoni (Bari) e Padovan (Juventus).

FUORI COPPITELLI, DENTRO ATZORI

Sul fronte allenatore, dal 27 settembre scorso la panchina è affidata all’ex Sampdoria e Catania Gianluca Atzori. Classe ’71, nativo del frusinate, ha sostituito l’esonerato Federico Coppitelli: per quest’ultimo un bottino di 4 sconfitte e 2 pareggi.

RENDIMENTO ESTERNO NON ESALTANTE

Primo scorso di campionato piuttosto complicato per l’Imolese, con 10 punti frutto di 2 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte. Non esaltante il rendimento esterno: 5 punti totalizzati in 6 gare.

 

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-1-2): Libertazzi; Boccardi, Alimi, Ingrosso; Artioli, Bolzoni, Tentoni, Schiavi; Provenzano, Latte Lath, Vuthaj. All. Atzori

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome