La prima girandola di nomi per la nuova Vis Pesaro: c’è anche Cannavò

0
mantova-vis pesaro cannavò
Cannavò, 5 gol quest'anno, a un passo dalla riconferma (crediti: Vis Pesaro 1898)

Giugno. Il caldo, il mare, il caldo, le raffiche di vento e di calciatori accostati un po’ qua e là, il caldo. Insomma: le solite cose. Il giugno all’ombra della Palla di Pomodoro non fa eccezione. C’è il nuovo allenatore, c’è il nuovo ds. E ci sono pure le prime speculazioni sulla Vis Pesaro che si formerà in vista della prossima stagione. Una Vis Pesaro molto diversa da quella attuale, si presume. Dei 16 giocatori rimasti sotto contratto si cercherà di smaltirne una buona parte, a partire dall’ormai capitan passato Mattia Gennari, rifondando praticamente da zero un gruppo che ha deluso le trionfali aspettative dell’estate 2020. Un’estate sempre calda, ça va sans dire.

Matteo Saccani del Sassuolo e Vincenzo Camilleri (passato per Pistoia e Viterbo nel 2020/21) sono i primi due nomi circolati attorno al Benelli. Si parla rispettivamente di un terzino/esterno sia destro che sinistro, classe 2001 e reduce da una buona stagione nella Primavera neroverde, e di un difensore centrale con oltre 200 presenze tra i professionisti. Due profili verosimili a quello che cercherà di fare la Vis Pesaro, ovvero abbinare esperienza ai rimborsi della Lega Pro per il minutaggio degli under. Da qui non si scappa.

Rifondazione sì, ma c’è anche qualcuno che la società vorrebbe provare a trattenere. Paradossalmente sono in percentuale più quelli senza contratto (a partire dal 30 giugno) che con. Su tutti, la Vis Pesaro avrebbe continuato volentieri con Carissoni – ormai praticamente sfumato – e Di Paola, anche lui ad oggi lontano dalla riconferma in biancorosso. Tutto può succedere, comunque, il giocatore non ha mai chiuso definitivamente al rinnovo.

CANNAVÒ RESTA?

Sempre di possibile rinnovo, ma del prestito, si parla per quanto riguarda Cannavò. Lo riporta il Resto del Carlino. L’attaccante siciliano è stato tra i più positivi della rosa chiudendo la sua prima vera stagione tra i professionisti con 5 gol, un bottino niente male se rapportato alla dimensione della Vis Pesaro nello scorso campionato. Con i biancorossi Cannavò ha trovato minutaggio ed esperienza, e sarebbe più facile per lui ripartire da una città nella quale si è già ambientato.

L’Empoli, proprietaria del cartellino, è reduce dalla promozione in Serie A e dovrà pensare alla migliore destinazione per il classe 2000. Che è molto improbabile possa trovare spazio nella massima categoria. Verrà girato nuovamente in prestito, la Vis c’è, così come la concorrenza. Tra le altre, il Vicenza (Serie B) aveva mandato i suoi scout a osservarlo già nel finale dello scorso campionato.

PARLA D’ERAMO

A proposito di nomi per la prossima stagione, tra chi ha ancora un anno di contratto c’è Michael D’Eramo. Nessuno è sicuro del posto ma, onestamente, D’Eramo non sembra tra quelli più in bilico. Ecco cosa ha dichiarato al Corriere Adriatico:

“Ho un altro anno di contratto a Pesaro, dove sono stato bene. Dovrò parlare con il ds Cangini però, se dipendesse da me, rimarrei sicuramente”.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome