La Vis a scuola: visita all’Olivieri con Paoli, Lazzari, Tessiore e Ricciulli

0
La palestra della scuola Oliveri di Pesaro

Alla scuola media Olivieri i bambini sopra i 10 anni hanno incontrato i giocatori della Vis Pesaro da vicino. Hanno fatto domande, chiesto curiosità e aneddoti delle carriere di Lorenzo Paoli, Andrea Tessiore, Flavio Lazzari e Gomes Ricciulli. Una classe intera ha visto dal vivo i giocatori della squadra della città. Anzi, grazie al progetto della società coordinato dal responsabile del settore femminile Alberto Cavoli ed Enzo Pugliese, responsabile dell’area marketing, i bambini hanno potuto giocare con loro.

Controllo palla, tiri e partitella. Così è passata l’ora nella scuola media del quartiere di Pantano. Maschi da una parte, femmine dell’altra. Tanta gioia sopratutto per le ragazze che, in compagnia di tre giocatrici del calcio femminile (Alice Pensalfini, Veronica Biancalana e Michela Marroccini), hanno potuto correre per la prima volta dietro a un pallone.

Le ragazze che giocano con i giocatori della Vis

IL PROGETTO NELLE SCUOLE

Il progetto nelle scuole di Pesaro è per “proporre l’esperienza del calcio a giovani maschi e femmine” racconta Cavoli. L’anno scorso per la prima volta venne messo in pratica, chiamando diversi istituti della città. Un anno dopo “sono le scuole che chiamano a noi” spiega un’entusiasta Cavoli, aiutato nel tour degli istituti da Davide Serretti, mister dell’under 10 e 12. Pirandello, Rodari, Leopardi, Don Bosco. Ma anche il liceo scientifico dove in primavera la Vis Pesaro ci ritornerà.

Proporre valori, educazione sportiva, idee e giochi da cortile. Il tutto con un pallone tra i piedi. Così si avvicinano anche le giovani studentesse che grazie alla società biancorossa possono per la prima volta scoprire lo sport più praticato e visto in Italia: il calcio. “Ho iniziato a giocarci con i miei cugini da piccolissimo” racconta capitan Paoli che per qualche anno ha anche praticato nuoto. Stessa cosa per il numero 10 Lazzari. Il giovane sampdoriano Tessiore invece ha iniziato con il tennis, mentre Gomes Ricciulli “sempre e solo calcio, nella terra in Africa con i miei famigliari”.

L’idea è di rendere la Vis Pesaro un punto di aggregazione sportiva. Sono in programma incontri anche con altre scuole. Con l’appoggio del presidente Mauro Bosco la società vuole portare ogni domenica bambini delle scuole allo stadio Tonino Benelli per conquistarli sia come tifosi che come giocatori. Probabilmente nella prima gara interna del 2020, quella del weekend del 11-12 gennaio contro il Cesena, ci saranno tanti bambini che occuperanno uno spazio a loro riservato nel settore Prato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome