La Vis Pesaro di Galderisi un mese dopo, in attesa di tornare in campo

0
Presentazione
Galderisi, il giorno della sua presentazione al mondo Vis Pesaro

Doveva essere un tour de force con tre partite in una settimana. Pochi allenamenti a disposizione, punti subito da guadagnare, tattica difficile da modificare e giocatori ancora da conoscere. Il 18 febbraio scorso mister Galderisi dirigeva il primo allenamento della Vis Pesaro. Lo stesso giorno, in mattinata, Simone Pavan era stato esonerato dopo la sconfitta per 4-0 a Trieste. 27 punti in 26 partite recitava la classifica. E prima volta dentro i playout per i biancorossi. Qualche giorno dopo mister Galderisi, grazie al pareggio ottenuto all’esordio sulla panchina nel derby di Fermo, portava una boccata d’ossigeno all’ambiente, togliendo la Vis Pesaro dalla zona calda. Ma un mese dopo, causa pausa forzata per Coronavirus, quel punto, per chi guarda la classifica ogni giorno, vale tanto.

IL CALCIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Da Fermo in poi tanti allenamenti senza la certezza di giocare ma con la consapevolezza di migliorare l’aspetto mentale della squadra. Poi lo stop definitivo e la ripresa fissata per chissà quando. La priorità è la salute, la preghiera per chi è morto, la ricerca del rallentamento del contagio e la speranza che tutto si risolva presto, lasciando il meno possibile – ma già purtroppo altissime – ricadute sulle vite delle persone.

Mister Galderisi si trova a Pesaro in una stanza dell’Hotel Savoy. “Non vedo l’ora di vivere i miei ragazzi, di averli con me. Dobbiamo avere pazienza, senza perdere mentalmente i nostri obiettivi. Quando ripartiremo sarà bellissimo“, raccontava il tecnico biancorosso qualche giorno fa al Corriere Adriatico.

Per la ripresa non ci sono ancora date. Il calendario è da rifare. La Vis Pesaro dovrà giocare, se la serie C verrà ripresa, 11 partite. Altre squadre del girone B anche 12. “Dal punto di vista tecnico sarà difficile riprendere al meglio della condizione e comunque bisognerà lavorare sulla testa dei giocatori”, commenta Galderisi ai microfoni di TuttoMercatoWeb Radio. Chiuso in casa è anche l’ex tecnico della Vis Simone Pavan. Sta bene ed è con la famiglia a Pesaro. È ancora legato al mondo biancorosso fino al 30 giugno.

Il 18 febbraio era la data della fine della sua avventura e l’inizio di quella di Galderisi sulla panchina Vis Pesaro. L’8 marzo doveva essere il giorno del derby con il Fano. Il 26 aprile sarebbe dovuto finire il campionato. Ora le date non hanno più certezze. Tutto è in evoluzione – ma anche rivoluzione e involuzione -. Il campionato non si sa ancora quando riprenderà. Un primo mese strano e ambiguo per un uomo di calcio come Galderisi. Domenica 22 marzo sarà anche il suo compleanno, festeggerà 57 anni. Avrebbe dovuto sedere sulla panchina della Vis Pesaro nel derby salvezza casalingo contro il Rimini. Ma per cause di forza maggiore non sarà così. In attesa di tornare a calcare il rettangolo di gioco, a toccare l’erba e calciare il pallone. Insegnando calcio alla sua rosa, ai suoi ragazzi, ai suoi uomini.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome