La Vis Pesaro è fuori dalla zona playout: uno sguardo alla classifica

0
vis pesaro
Una Vis Pesaro combattiva sul campo dell'Imolese (foto: Vis Pesaro 1898).

Sì, insomma, lo sappiamo. Per qualcuno guardare la classifica prima della 38ª giornata è un errore. Bisognerebbe far finta di niente e pensare “partita per partita”: un must del nostro calcio. Un po’ banale. Perché dare un’occhiata alla propria posizione serve sempre, specialmente dopo 15 giornate costellate di alti e bassi come quelle della Vis Pesaro. Riempite di aspettative disattese e di nuovi obiettivi. Con un cambio di allenatore a fare da contorno, tanto per aggiungere altro pepe a una stagione che si è rivelata complicatissima.

E poi, guardare la classifica dopo una vittoria dà sempre un pizzico di sollievo. Quel tanto che basta per iniziare con la giusta dose di ottimismo la nuova settimana. A Pesaro, con le dovute precauzioni, ce lo si può permettere. I 3 punti strappati all’Imolese hanno infatti concesso alla squadra di Di Donato di balzare – finalmente – fuori dalla zona playout. Che rimane lì, a un paio di lunghezze, minacciosa. Anche perché quattro delle ultime cinque squadre hanno una partita in meno (sono gare rinviate per casi di coronavirus). La recupereranno mercoledì e saranno tutti scontri diretti: Arezzo-Fano, Legnago-Imolese.

classifica
Uno sguardo alla zona bassa della classifica (calcio.com).

Per la Vis Pesaro, il weekend appena trascorso è stato favorevole fino a un certo punto. Il Fano è riuscito a strappare un ottimo pareggio casalingo contro la Feralpisalò, rimontando il gol di Scarsella (77′) con Parlati (80′). E ci è mancato poco che il Gubbio facesse il colpaccio a Carpi. Avanti 0-2, gli umbri si sono fatti riprendere nella ripresa per il 2-2 finale. Intanto, l’unico scontro diretto di giornata (Fermana-Ravenna) se lo sono portati a casa i marchigiani 2-1. Legnago e Arezzo hanno perso rispettivamente contro Sudtirol e Modena.

Nessuna intende mollare e lo stesso Arezzo, ultimissimo, vincendo il recupero infrasettimanale tornerebbe obiettivamente in corsa. Mercoledì la situazione sarà più chiara e comunque, questo lo ammettiamo, alla Vis Pesaro cambia poco. Prima della sosta i biancorossi dovranno vedersela proprio contro l’Arezzo, domenica prossima, e il mercoledì successivo (23 dicembre) in trasferta a Fermo. Due potenziali break point, identici in tutto e per tutto alla sfida di Imola. Magari anche nel risultato, chissà. Da domani i ragazzi di Di Donato torneranno ad allenarsi per preparare l’ultima settimana di fuoco di questa prima parte di stagione. Poi saluti a tutti, ci si rivede nel 2021.

classifica
La classifica integrale del Girone B (calcio.com).

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome