Legnago-Vis Pesaro, Di Donato: “Partita che vale 4 punti”

0
di donato
Il tecnico della Vis Pesaro, Daniele Di Donato (crediti: Vis Pesaro 1898)

Il Legnago, 120 giorni dopo. A quasi quattro mesi esatti dal primo calcio d’inizio della stagione la Vis Pesaro ritrova i veneti con prospettive e obiettivi ben diversi. Con un altro allenatore in panchina, intanto, e una discreta fetta della rosa mutata tra addii e nuovi arrivi. Sarà una scontro diretto per la salvezza come non se ne vedevano da un po’. Entrambe a 18 punti, il Legnago appena fuori e la Vis Pesaro appena dentro la zona playout. Chi vince affossa l’altro. Ma una sconfitta dei biancorossi significherebbe mettere 3 punti tra la squadra di Di Donato e la salvezza, mentre Fermana e Gubbio potrebbero allontanarsi significativamente.

Uno scenario che dalle parti di Via Simoncelli non si vuole paventare nemmeno lontanamente. Dopo tre sconfitte consecutive, la trasferta in terra veneta di domani (ore 14:30) rappresenta la più ghiotta delle occasioni di riscatto. Ecco le parole di Di Donato alla vigilia del match di Legnago:

LA PREPARAZIONE “L’importante era recuperare tutti i ‘vecchi’, quelli che in questa situazione devono darti una grossa mano. Da domani inizia il nostro campionato, come ho già detto, è un appuntamento da non fallire. Ci siamo allenati bene e sono fiducioso”.

“LA” PARTITA“Bisogna analizzare le sconfitte e valutare gli errori, ma il calcio ogni settimana ti mette di fronte a un nuovo esame. Quella di domani per noi è ‘la’ partita. Il Legnago è una diretta concorrente e la sfida di domani vale 4 punti, non 3. Non bisogna sbagliare. Ci arriviamo dopo una settimana fatta bene. C’è tanta strada da fare, ma ragioniamo partita dopo partita”.

INFORTUNI E TITOLARI“Ci sono tutti tranne Ejjaki che ha avuto un problemino. Ma quelli che dovevano recuperare l’hanno fatto, sono contento. Ogni settimana cerco di valutare chi sta meglio e chi mi dà maggiori garanzie. Ma anche chi parte dalla panchina è fondamentale, perché sono loro i giocatori devono alzare l’intensità ogni volta che entrano in campo”.

MARCHI E LAZZARI“Sono due giocatori di grande esperienza, fondamentali per la Vis Pesaro. Averli o non averli fa una certa differenza. Nella prima parte del mio periodo qui non li ho avuti a totale disposizione, sono contento di recuperarli a pieno”.

SQUADRA OFFENSIVA?“Non devo far perdere gli equilibri alla squadra, ho le mie idee. Vedremo. Noi dovremo fare la nostra partita. Non è nelle nostre corde aspettare l’avversario, dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile e pungere al momento opportuno. Comunque ho sempre messo in campo un modulo più aggressivo. Difesa a 4, poi davanti valuteremo”.

MERCATO“Siamo dei professionisti. Dobbiamo dare tutto per la maglia che indossiamo. Le voci di mercato fanno parte di questo mese, non sempre la verità è quella che viene scritta. Io sono convinto che ho dei ragazzi intelligenti che saranno dediti alla causa”.

SUL GIRONE DI RITORNO“Mi aspetto di fare molto meglio del girone d’andata e ottenere l’obiettivo prefissato”.

I CONVOCATI

I convocati di Di Donato per Legnago-Vis Pesaro. Ancora assente il neo arrivato Tassi, che potrebbe stare fuori a lungo. Out anche Ejjaki che si era fermato in settimana. Rientrano dalla squalifica Gennari e Stramaccioni.

L’elenco dei convocati per Legnago-Vis Pesaro (grafica: Andrea Cianni)

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome