Lelj: “Qui lo step più importante della carriera. Padova? Sarà stimolante”

0
Lelj
Tommaso Lelj ospite de "L'Isola dei Tifosi"

Col Ravenna avevamo preparato la gara per portare a casa il bottino pieno. Poi però bisogna fare i conti con l’avversario: nel primo tempo ci ha fatto credere di farci conquistare i tre punti“. Parola del grande ex Tommaso Lelj, intervenuto durante la 20a puntata de “L’Isola dei Tifosi”. Il difensore vicentino ha un’idea ben precisa a proposito del pareggio a occhiali contro i romagnoli, frutto di due tempi connotati diversamente: “Con un avversario come quello le partite si possono mettere in maniera pericolosa – racconta Lelj – Di conseguenza al triplice fischio ci siamo resi conto di aver preso un punto che non fa male a nessuno. Peccato, perchè il primo tempo ha dato buoni segnali“. Nel secondo tempo il Ravenna ha provato a portare l’inerzia della gara dalla sua parte con l’ingresso di Mokulu: “Loro hanno fatto un acquisto importante. Per come stava andando la partita speravo che fosse rimasto di più in campo Giovinco. Il Ravenna ha messo subito in campo un giocatore di peso e si è visto, facendo sì che il baricentro si alzasse. Noi però non abbiamo rischiato troppo e anzi abbiamo provato a imporre il nostro gioco“.

“VICENZA, PADOVA E TRIESTINA? GARE CHE SI PREPARANO DA SOLE”

Archiviata la parentesi del Benelli, ora i biancorossi sono attesi dal trittico Padova-Vicenza-Triestina. Una parentesi di fronte alla quale Lelj non si farà trovare impreparato: “All’andata contro di loro avevamo raccolto un punto in tre gare, anche se avremmo meritato qualcosa in più. Come si affrontano ora? Si preparano da sole, è stimolante giocarle. Credo saranno belle sfide e sarà ancora più avvincente mantenere la porta inviolata contro questi avversari“. Proprio col tris tutto veneto si potrano sfruttare al meglio i calci piazzati: “Stiamo sfruttando poco il tutto e questo è uno dei grossi margini di miglioramento che ha la squadra – racconta – In questo senso forse ci stiamo credendo poco. E’ comunque vero che ci sono tante variabili. In ogni caso stiamo lavorando per raggiungere l’obiettivo“.

LELJ TRA ARRIVO A PESARO E MATRIMONIO

Sul passaggio alla Vis Pesaro nella sessione estiva di mercato Lelj ha idee chiare: “L’arrivo è stato positivo: l’ho interpretato come scalino più elevato nella mia carriera. Non conoscendo i compagni di squadra c’è stata comunque una fase di ambientamento. I tifosi e la società mi hanno accolto bene, è chiaro che in campo ci voglia una fase di assestamento ma già da ora si stanno vedendo i risultati“. E sulla nuova vita da marito, dopo il matrimonio del 31 dicembre scorso: “Credo che quando si faccia un passo del genere, come sul lavoro anche nella vita, serva essere convinti. Queste cose ti danno quella forza per affrontare tutte le sfide in coppia e non più come un’unica persona. Ciò mi aiuta a livello psicologico: il cervello comanda tutto il corpo e più riesci a essere sereno più il tuo organismo ti accompagna“.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome