Leonardo Colucci: “Andiamo a Teramo per fare 3 punti. Dipende tutto da noi”

0
Leonardo Colucci prima della rifinitura pre Teramo

L’allenatore della Vis Pesaro, Leonardo Colucci, è intervenuto in conferenza stampa nel primo pomeriggio di venerdì. Incontro con i giornalisti che ha preceduto l’ultimo allenamento prima di partire per Teramo. In Abruzzo i biancorossi giocheranno la terzultima di campionato con 40 punti, con l’obiettivo salvezza ad un millimetro.

Di questo ma anche di altri aspetti ha parlato proprio Colucci, davanti a giornalisti e microfoni: “Quando parti per un percorso -esordisce il mister- e non fai altro che parlare alla squadra che bisogna andare in campo per vincere, non conosco altre strade. Con grande rispetto per il Teramo dobbiamo andare in casa loro a fare una grande partita. Loro sono una buona squadra, importante che a volte ha perso anche quando non meritava“.

Il discorso si sposta subito verso l’infermeria: “Questa settimana stanno tutti bene, a parte i soliti Diop, Balde e Ivan. Saranno tutti abili e arruolabili per venire con noi a Teramo. Giocare la sera non ti porta un vantaggio, dobbiamo essere focalizzati nella partita senza guardare gli altri. Il nostro destino dipende tutto da noi. La vittoria contro il Fano ha dato qualche motivazione in più,  sul piano della prestazione abbiamo fatto soltanto goal rispetto ad altre gare dove abbiamo giocato altrettanto bene ma senza concretizzare. Lavorare dopo una vittoria così ti fa sentire anche meno la fatica“.

Parlando di tattica invece: “Abbiamo provato come sempre diverse soluzioni, sia a 4 che 3 difensori. Il modulo può variare ma quello che i miei giocatori non possono sbagliare deve essere l’applicazione dei principi che stiamo portando avanti. In settimana ho incentivato i ragazzi a calciare di più da fuori, ma chi ci prova con regolarità sono sempre quei 2/3 che lo hanno come caratteristica intrinseca“.

Sulla formazione il mister non si sbilancia: “Non firmo assolutamente per il pareggio, bisogna andare la a giocare. Gli inserimenti dei centrocampisti devono aumentare, dopo 9 mesi è necessario un miglioramento in questo senso. Ma è più facile che uno scoiattolo arrivi sulla cima di un albero rispetto ad un tacchino. Non sono mai stato così indeciso come domani su chi scenderà in campo“.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome