Leonardo Colucci: “Andiamo in ritiro per compattarci, ci sarà una reazione mentale”

0
Leonardo Colucci in confrenza stampa
Mister Colucci prima dell'allenamento pomeridiano.

Leonardo Colucci ha parlato. A distanza di due giorni dalla sfida salvezza di domenica contro la Virtus Verona. E lo ha fatto con chiarezza, non nascondendo anche un pizzico di pressione per una gara che sarà sicuramente molto sentita. Nella conferenza stampa di oggi pomeriggio si è discusso di uomini a disposizione, possibili varianti tattiche e condizioni del terreno di gioco. Ma la prima notizia, che era nell’aria da giorni, è stata quella del ritiro. La Vis Pesaro passerà due giorni lontano dal “Benelli“, in un agriturismo poco distante dalla città. Ritiro che non è punitivo, come ha precisato il mister.

Andremo in ritiro per due giorni, lo facciamo volentieri se servirà a isolarci, concentrarsi sulla prossima partita e compattarci psicologicamente. Non è una punizione ma un modo in più per cercare di tornare alla vittoria. Rizzato ha avuto l’influenza (oggi non si è allenato ndr), e mancherà Gennari che è squalificato. Abbiamo provato diverse varianti e soluzioni, una di queste è la difesa a 4“.

E sui prossimi avversari: “Loro hanno vinto contro il Vicenza nell’ultimo turno di campionato. In questo momento hanno entusiasmo e sono in salute, noi dovremo essere bravi a fare la partita concedendo il meno possibile e cercando di far goal in tutti i modi. Come ho detto anche in passato ci manca il goal anche sporco, quello che ci può dare tanta benzina in più nelle gambe e nella testa“.

Infine un commento sui tifosi e sul terreno di gioco: “Il campo sarà un’ incognita. Noi giochiamo in casa in un terreno che non conosciamo. Il lato positivo è che adesso è livellato, aspettando che cresca l’ erba. Sui tifosi non ho niente da aggiungere, ci sono stati sempre vicino e sono convinto che incitandoci potranno portarci alla vittoria“.

Breve parentesi doverosa

Ci sentiamo in dovere di esprimere tutta la nostra più solidale e sincera vicinanza ai tifosi bergamaschi. In queste ore stanno uscendo sul web diversi video che riprendono l’accaduto. Non sappiamo quale sia la verità, ma ci auguriamo che scene del genere non si ripetano in futuro. Il calcio è bello perché è uno sport, e tale deve rimanere”.

La Redazione di SoloVisPesaro.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome