Leonardo Colucci, pre Renate: “Voltan sarà titolare. Dobbiamo essere sereni e intensi”.

0
Leonardo Colucci, in sala stampa al termine della rifinitura.

Ad un giorno di distanza dal match casalingo contro il Renate di Aimo Diana, Leonardo Colucci ha rilasciato delle dichiarazioni in sala stampa al termine dell’allenamento di rifinitura. Diversi temi toccati, dagli indisponibili alle potenzialità dei prossimi avversari dei biancorossi.

<Vi dico subitoesordisce il misterchi non sarà della partita. Botta e Medved non saranno convocati (entrambi infortunati ndr), Lazzari ci farà compagnia in panchina. Mi auguro che Flavio (Lazzari ndr) non debba giocare neanche un minuto, perché vorrebbe dire che in termini di risultato staremo andando bene. Balde non ci sarà al 100%, mentre Ivan lo porterò in panchina>.

Una gara quella di domani, a cui la squadra arriva dopo la sconfitta interna contro il Vicenza: <Ci siamo allenati bene in settimana. Mi auguro che l’arrabbiatura accumulata nell’ultima gara venga tramutata dai ragazzi in energia positiva, siccome conosco bene i nostri avversari non possiamo permetterci amnesie. Giochiamo contro Aimo Diana, un tecnico che conosco e che trasmette alle sue squadre un’ impronta di gioco ben precisa>.

Il tecnico poi analizza quello che dovrà essere l’atteggiamento nei 90 minuti: <I miei ragazzi dovranno giocare la partita e non subirla. Voglio una prestazione da squadra. Dobbiamo essere sereni ma intensi, nel senso di non farci prendere dall’assillo del risultato. Siamo forti e lo abbiamo dimostrato, limando gli errori e continuando su questa strada faremo bene>.

E poi arrivano gli indizi sulla formazione: <Ve lo dico subito, Voltan sarà titolare al posto di Lazzari. A sostituire Botta sarà uno tra Gabbani, Tessiore e Gaiola. Forse cambierò qualcosa dietro, ma non ne sono sicuro. Devo tenere in considerazione il fatto che questa settimana giocheremo tre partite>.

E infine, un pensiero ai tifosi: <Domenica ci hanno incitato fino alla fine, e noi queste cose le percepiamo. Vogliamo e dobbiamo continuare a vivere insieme questa favola, perché la Pesaro calcistica sta crescendo. Andiamo avanti insieme, non abbassando la testa nemmeno per mangiare>.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome