Vis Pesaro, sei salva! Cannavò stende il Mantova, Legnago ko a Modena

0
mantova-vis pesaro
Mantova-Vis Pesaro va in scena allo stadio Danilo Martelli (crediti: Gazzetta di Mantova)

Sarebbe bastato anche un pareggio, ma questa sera la Vis Pesaro non si è accontentata. Lo 0-1 a Mantova (firmato Cannavò all’8′) e la contemporanea sconfitta del Legnago a Modena segnano la fine anticipata della corsa alla salvezza: la Vis giocherà in Serie C anche nella prossima stagione! Un traguardo agognato, sudato, e mai dato per perso dal tecnico Di Donato e dal suo gruppo anche nei momenti più bui della stagione. Ci sarà tanto di cui parlare dopo il 2 maggio – ultima giornata contro il Suditrol -, ma stasera è tempo solo di festeggiare.

CRONACA SECONDO TEMPO

94′ – FINISCE QUI!!!!! LA VIS PESARO È SALVA!!!!!!!!!! Il Legnago perde a Modena e sarebbe bastato anche un punto, ma la Vis Pesaro batte il Mantova 0-1!

92′ – Punizione da 30 metri per i biancorossi, batte direttamente in porta De Feo. Tiro utile solo a prendere tempo, è quasi finita.

90′ – Quattro minuti di recupero.

86′ – Che sofferenza per la Vis. Fallo in attacco del Mantova, si respira.

84′ – Giallo per Gelonese che tira la maglia di Guccione al limite dell’area di rigore, sul lato sinistro. Punizione pericolosa per il Mantova. Barriera.

81′ – Giraudo praticamente martoriato da tutti gli 11 del Mantova. Qui lo stende Milillo, che si prende l’ammonizione.

80′ – Attacca il Mantova, biancorossi tutti rintanati nella propria area di rigore. Sbaglia anche Bertinato che si lascia sfuggire il pallone in presa alta. Che brivido.

79′ – Legnago a pezzi, 3-0 Modena. È tutto nelle mani della Vis. Ancora dieci minuti più recupero di concentrazione.

77′ – Fallo in ritardo di Gucci su Guccione: giallo anche per l’attaccante biancorosso.

76′ – Raddoppio del Modena: emiliani 2, Legnago 0.

74′ – Di Donato ne approfitta e lo cambia. Al suo posto dentro De Feo.

73′ – Resta a terra Cannavò, crampi per lui.

72′ – Il Modena è passato in vantaggio sul Legnago, intanto. Gol di Luppi su rigore.

70′ – Seconda sostituzione di Di Donato: D’Eramo entra, Tessiore esce.

68′ – Calcio di punizione da posizione defilata ma dal limite dell’area per il Mantova. Batte Guccione, sulla barriera.

67′ – Cambio sia nella Vis (Gucci per Marchi) che nel Mantova (Zigoni per Cheddira).

65′ – Ammonito Zanandrea per proteste.

64′ – Adesso spinge il Mantova, che continua a collezionare calci d’angolo. I padroni di casa protestano per un presunto fallo in area.

62′ – Intervento un po’ scomposto ma efficace di Bertinato, che devia in corner un traversone di Panizzi sul secondo palo sul quale si stava avventando Guccione.

61′ – Cannavò cade in area dopo una spinta. Scarpa lascia correre, troppo “leggero” qui l’attaccante vissiino.

57′ – L’arbitro ha trovato i cartellini. Giallo anche per Guccione, intervenuto da dietro su Giraudo.

52′ – Brivido per la Vis. Panizzi crossa al centro come può e tira fuori un traversone che viaggia praticamente sulla riga di porta, scavalcando Bertinato. Salva Ferrani spazzando di testa.

52′ – Giraudo è costretto a interrompere un contropiede pericoloso del Mantova e si prende il giallo.

51′ – Doppio passo e tunnel di Carissoni, che poi però sbaglia il filtrante per Marchi. Peccato, grande giocata.

48′ – Proteste del Mantova per un presunto retropassaggio di Ferrani e Bertinato, non è così per il direttore di gara Scarpa.

47′ – Ammonito subito Saveljevs.

46′ – Inizia la ripresa.

46′ – Doppio cambio nel Mantova: dentro Ganz e Saveljevs per Pinton e Mazza.

CRONACA PRIMO TEMPO

Il fallo su Cannavò (è lui a prendere la palla, poi viene travolto da Gerbaudo) sembra sulla riga. L’arbitro ha fischiato calcio di punizione dal limite.

Buoni i primi 45 minuti della Vis Pesaro, più in palla dei suoi avversari e cinica nello sfruttare l’unica palla gol nitida che è riuscita a costruire. Mantova praticamente mai pericoloso. Da rivedere sul finale di tempo un rigore non concesso alla Vis per un fallo che sembrava dentro l’area. Si lamenta anche il Mantova sull’altro lato (dubbia spinta di Stramaccioni su Cheddira), ma l’arbitro non fischia nulla. Sugli altri campi l’Arezzo ha pareggiato in rimonta sul Ravenna (1-1), mentre termina 0-0 la prima frazione di Modena-Legnago.

46′ – Fine primo tempo: Mantova-Vis Pesaro 0-1.

46′ – Adesso è il Mantova a reclamare un rigore per una spinta di Stramaccioni su Cheddira. Intervento dubbio, l’arbitro forse compensa la decisione di prima e lascia correre. Poi fischia la fine del primo tempo.

45′ – Un minuto di recupero.

45′ – Ancora una punizione interessante, questa volta di Di Paola. Il pallone sfiora la traversa.

43′ – Siamo sul lato destro dell’area del Mantova, batte Giraudo. Il suo tiro a giro sul secondo palo finisce fuori di poco.

42′ – Ammonito Tessiore per proteste.

41′  – Negato un rigore abbastanza evidente alla Vis Pesaro. Qui, lo sapete, cerchiamo sempre di essere obiettivi. E ci sembra che Cannavò sia stato atterrato da Gerbaudo come minimo sulla linea dell’area. Non è così per l’arbitro Scarpa e per il suo assistente, che assegnano calcio di punizione dal limite.

40′ – Tosi si scontra con Zanandrea in uscita e rischia di fare la frittata. Per poco la palla non arrivava a Marchi, appostato a pochi passi, con la porta vuota.

38′ – Eccolo il primo giallo della partita, arriva per fallo di Pinton su Giraudo.

36′ – Si fa vedere il Mantova con Guccione. Il numero 10 di casa mette giù a ridosso dell’angolo destro dell’area di rigore, si gira in un fazzoletto e tenta il tiro a giro di sinistro. Palla alta non di molto.

33′ – Punizione dai 40 metri per la Vis, Di Paola tenta il cross in mezzo ma consegna la sfera tra le braccia di Tosi.

30 ‘ – Si gioca a centrocampo e di fatto ci si mena. Questo il copione di Mantova-Vis Pesaro fino a qui: ogni trenta secondi c’è qualcuno a terra dolorante, da una parte e dall’altra, e l’unica occasione da gol è stata quella che ha portato in vantaggio i biancorossi con Cannavò.

24′ – Tanti falli in questo primo quarto di partita, ma l’arbitro Scarpa sembra propenso a non ammonire.

22′ – Intanto ad Arezzo il Ravenna è passato in vantaggio con Martignago: stando così le cose, l’Arezzo andrebbe a -13 dalla Vis Pesaro. Modena-Legnago ancora 0-0.

16′ – Gara che si è fatta un po’ nervosa. L’agonismo è già alto, e l’arbitro richiama Cannavò per la troppa foga nel contrastare un avversario.

15′ – Tiro-cross insidioso di Guccione dalla destra, si distende all’ultimo Bertinato, forse coperto dai suoi difensori.

11′ – Mantova che ha provato subito a reagire alzando i ritmi, ma la Vis Pesaro sta tenendo bene il campo. Ottimo inizio.

8′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLl!!! CANNAVÒÒÒÒÒÒÒ!!!!!!!! Bella azione sull’asse Giraudo-Marchi, con il 7 che crossa al centro sulla testa di Cannavò, bravissimo a insaccare baciando la parte bassa della traversa. Tosi immobile, 0-1!

4′ – Ferrani devia verso la porta sul cross di Di Paola e calcia alto, ma era tutto fermo per un fallo in attacco.

4′ – Calcio di punizione dalla trequarti per la Vis Pesaro, batte Di Paola.

1′ – Partiti! Completo rosso con classica banda bianca per il Mantova, divisa all black per la Vis Pesaro. Il primo pallone è per la squadra di Di Donato.

Mantova-Vis Pesaro 0-1

MANTOVA (4-3-3): Tosi; Pinton, Milillo, Zanandrea, Panizzi; Zibert, Mazza, Gerbaudo; Guccione, Cheddira, Di Molfetta. A disp.: Tozzo, Silvestro, Checchi, Zigoni, Palmiero, Sane, Saveljevs, Esposito, Moreo, Ganz. All.: Emanuele Troise.

VIS PESARO (3-5-2): Bertinato; Brignani, Ferrani, Stramaccioni; Carissoni, Tessiore, Gelonese, Di Paola, Giraudo; Marchi, Cannavò. A disp.: Bastianello, Gennari, Di Sabatino, Nava, Ejjaki, D’Eramo, Pannitteri, Lazzari, Germinale, Gucci, De Feo. All.: Daniele Di Donato.

Reti: 8′ Cannavò (V)

Ammoniti: 38′ Pinton (M), 42′ Tessiore (V), 47′ Saveljevs (M), 57′ Guccione (M), 65′ Zanandrea (M), 77′ Gucci (V), 81′ Milillo (M)

Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno (Tricarico-Paggiola); 4° uomo D’Ambrosio Giordano.

Note: /

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome