Matelica, il ritratto: sette punti in tre gare e i gol di Balestrero

0
Matelica
crediti: Fix Media Lab / Gianmaria Matteucci

Tre giornate e sette punti collezionati. Al netto di un campionato appena iniziato, il Matelica che i Galderisi boys si ritroveranno davanti domani è forse il peggior avversario possibile in questo momento. I motivi sono presto spiegati: freschezza, lucidità, solidità e un Balestrero da 3 gol segnati. Ingredienti di un brodo di cottura cui i biancorossi dovranno sottrarsi sin dal primo minuto. Per regalare la prima gioia a un “Benelli” senza tifosi vissini.

Facciamo un passo indietro: dopo anni di buoni risultati in D, pochi mesi fa il Matelica di Colavitto fa ha ottenuto la tanto agognata promozione in C. Un risultato storico per il piccolo comune maceratese. Per questo patron Canil è corso ai ripari con una campagna acquisti che ha portato in dote gli attaccanti Volpicelli (Salernitana) e Rossetti (Modena), i centrocampisti Calcagni (Arzignano) e Balestrero (idem) e i difensori Cason (Pianese) e Magri (Legnago). A questi si è aggiunto un pacchetto under tra i quali spiccano il portiere Cardinali (Roma) e il terzino sinistro Di Renzo (Ternana, già Matelica in D). Nella terra del Verdicchio sono inoltre rimasti i vari De Santis, Bordo, Masini, Barbarossa, Moretti, Peroni e Leonetti. Poco male, perché la guida tecnica è rimasta la stessa della cavalcata in D: quel Gianluca Colavitto già visto sulla panchina della Vastese.

Sul fronte modulo, il trainer di Pozzuoli dovrebbe optare ancora per un 4-3-3 con Cardinali tra i pali, Di Renzo-Cason-De Santis-Fracassini in difesa, Calcagni-Bordo-Balestrero a centrocampo e Leonetti-Moretti-Volpicelli in attacco. Interpreti confermati per dare seguito alle vittorie con Triestina e Feralpisalò e al pareggio col Sudtirol. La Vis è avvisata.

 

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Cardinali; Di Renzo, Cason, De Santis, Fracassini; Calcagni, Bordo, Balestrero; Leonetti, Moretti, Volpicelli. All. Colavitto

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome