Miodrag Todorov: dal tirocinio alla Vis Pesaro alla nazionale Romania

0
Miodrag Todorov, collaboratore tecnico dell'ex staff di Simone Pavan alla Vis Pesaro

Trasferta di San Benedetto, zona stampa del Riviera delle Palme. Ejjaki lancia De Feo che supera il portiere e insacca sotto il settore ospiti. Miodrag Todorov esulta urlando a squarciagola dalla felicità, seduto a fianco ai macchinari di rilevazione delle prestazioni atletiche dei giocatori in campo. Il suo lavoro nello staff di Simone Pavan e Renato Vito era questo: da collaboratore atletico curava la parte GPS, analizzando i carichi di lavoro e dando un report all’ex preparatore Alfredo Vergori.

Ben presto la Vis Pesaro è diventata la squadra del suo cuore, “esultando ogni volta come un malato”, racconta a SoloVisPesaro. Arrivato in punta di piedi in estate da tirocinante, il suo lavoro sotto lo staff di Pavan è durato fino al momento dell’esonero del tecnico. Nell’estate del 2018 ha iniziato un Erasmus all’Università di Urbino, nella facoltà di scienze motorie grazie all’interscambio con l’Università di Timișoara, città nell’ovest della Romania.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

UOMINI. GRAZIE.

Un post condiviso da Miodrag Todorov (@miodrag27) in data:

Miodrag, classe ’95, durante i suoi studi a Urbino ha iniziato a collaborare con la K Sport, azienda che si occupa della ricerca e dello sviluppo, su base scientifica, di metodologie e strumenti per staff e giocatori nel mondo del calcio. Poi l’approdo alla Vis Pesaro. “Un lavoro molto professionistico”, lo definisce Miodrag, raggiunto al telefono prima del suo ritorno in Romania. Domani, venerdì 28, tornerà nel suo paese nativo, lasciando dopo circa due anni l’Italia.

LA SUA ESPERIENZA ALLA VIS PESARO

Inizio del lavoro in mattinata, chiusura delle pratiche nel tardo pomeriggio. Così tutti i giorni. “Tramite i dati arrivavano tutti i problemi e dopo l’analisi cercavamo le soluzioni migliori per la squadra”, dice Miodrag, romeno di origine serbe, felice dell’esperienza vissuta a Pesaro. “Mi sono trovato benissimo con tutti: staff, dirigenza e soprattutto giocatori“. Da tirocinante si è sentito subito al centro del progetto, legando con tutti i componenti della rosa. “A livello pratico ho fatto tante cose – racconta MiodragDirò grazie alla Vis Pesaro per tutta la vita, mi hanno fatto crescere molto”.

I biancorossi hanno agito come scuola per un ragazzo di soli 24 anni. E gli insegnamenti appresi a Pesaro hanno portato Miodrag a collaborare con la nazionale della Romania. “Ho iniziato a lavorare per l’under 18 come preparatore atletico”, spiega mentre prepara gli ultimi bagagli. Probabilmente la Federazione romena darà un ulteriore impegno a Miodrag, forse nella nazionale femminile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Romania U18 ?? 3-2 ?? Turkey U18.

Un post condiviso da Miodrag Todorov (@miodrag27) in data:

Ma il mare di Pesaro non lo scorderà facilmente: “Una città spettacolare, dove ho manifestato anche la mia passione per la bicicletta. Le persone sono molto disponibili”. Dispiaciuto per l’imminente partenza, l’opportunità che lo attende “non capita tutti i giorni”, dice Miodrag, pronto a viaggiare per Bucarest. Tifoso del Poli Timișoara, d’ora in poi ogni weekend guarderà anche il risultato della Vis Pesaro. “Per ora è finita ma secondo me tornerò, il calcio italiano è ben visto dappertutto”, conclude Miodrag, che per l’ennesima volta ci tiene a ringraziare tutta la Vis Pesaro, la società che per otto mesi era diventata la sua famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome