Modena, non solo l’ex Costantino: tre punti col Gubbio e rosa di livello

0
Modena
Gubbio-Modena 0-2 (foto AS Gubbio 1910)

Non solo Rocco Costantino. Al di là dell’aspetto sentimentale di ritrovare in campo un pezzo della storia biancorossa, il Modena che la Vis Pesaro si ritroverà di fronte è squadra tosta di grande qualità. A partire dal reparto avanzato, quello che oltre all’ex Sudtirol, Triestina e Bari annovera l’eterno Sodinha (70 presenze in B), Scappini (in prestito dalla Reggiana), Spagnoli e Tulissi. Capitale umano sapientemente orchestrato dal quarantottenne Michele Mignani. I risultati in questo senso si sono già visti alla prima giornata: due a zero al Gubbio grazie alle reti Scappini-Spagnoli. Eppure la sensazione è che lungo la via Emilia, nella terra del genio culinario di Massimo Bottura, si abbia la ferma intenzione di migliorare il nono posto della passata stagione.

In porta, di ritorno dalla Ternana, ecco il veneto Gagno. Nome già apprezzato in terra canarina. Nell’assetto difensivo a quattro disegnato dal tecnico genovese spiccano gli innesti ex Piacenza Pergreffi (centrale) e Mignanelli (terzino sinistro). A centrocampo i frutti del mercato estivo Castiglia e Gerli affiancano Davì. Discorso diverso dalla trequarti in su, col prestito atalantino Tulissi che supporta l’azione incisiva dell’altro prestito Scappini e di Spagnoli. Un 4-3-1-2 nel segno di validi cambi (vedi Costantino, Sodinha e Milesi). E con un pizzico d’esperienza (età media 27,2 anni) che i vissini dovranno gestire con acume.

LA SINTESI DI GUBBIO-MODENA 0-2

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Mignanelli, Pergreffi, Ingegneri, Bearzotti; Castiglia, Gerli, Davì; Tulissi; Spagnoli, Scappini. All. Mignani

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome