Emiliano Olcese: “Una vittoria cambia tutto, sono pronto per segnare”

0
Emiliano Olcese, della Vis Pesaro
Emiliano Olcese in conferenza stampa

Un inizio settimana “carico”, parola di Emiliano Olcese. “La Tota” si è presentato in conferenza stampa, prima dell’allenamento pomeridiano. Diversi temi toccati, dal pareggio di Fermo alla vittoria che manca ormai da troppo tempo. Con la testa verso la prossima partita contro il Ravenna.

Il bomber argentino ha esordito così davanti a giornalisti e microfoni: “Bisogna fare punti perché quelli sotto non stanno a guardare. Dobbiamo scappare dalle posizioni pericolosi. A Fermo abbiamo conquistato un pareggio importante, perché in quel campo tutte le altre squadre hanno sofferto. Contro il Ravenna sarà una gara difficile, noi dobbiamo prepararci al massimo per fare una grande prestazione come quella dell’andata. In quel caso siamo stati anche sfortunati, creando tanto e prendendo un goal su una deviazione. Loro sono dinamici con un buon ritmo di gioco“.

Ma nel calcio contano soprattutto le motivazioni, di gruppo e anche personali: “Mi auguro che loro (il Ravenna ndr) siano a pancia piena ma non penso sia così. Quando ti trovi in quelle posizioni sei spinto ogni domenica a fare bene. Da parte nostra dobbiamo soltanto tornare alla vittoria, con una grande prestazione. A volte abbiamo raccolto meno di quanto effettivamente meritavamo. E’ un periodo nel quale la squadra fa fatica a produrre e logicamente io come gli altri attaccanti fatichiamo a concretizzare. Ma non voglio alibi, dobbiamo essere pronti a sfruttare anche la singola occasione per fare goal. Devo essere pronto anche per segnare avendo soltanto mezza occasione“.

E sul periodo di flessione della squadra: “Ci possono essere tante letture, all’andata eravamo più spensierati ed eravamo convinti di non prendere goal grazie all’impostazione difensiva data dal mister. Poi c’è stato un periodo dove al primo errore subivamo un goal e ci siamo ritrovati in svantaggio facendo più fatica con squadre che dopo si chiudono. Come rimedio non vedo altra soluzione se non continuare a lavorare sempre di più“.

Il segreto di Emiliano

Ci si potrebbe chiedere come un atleta di 35 anni possa arrivare in Serie C dopo aver trascorso una carriera nei dilettanti. Ma Olcese ha la risposta: “Mi curo nel minimo dettaglio, in ogni particolare. Dal riposo, all’alimentazione finendo con l’allenamento. Ho parlato pochi giorni fa con un mio amico calciatore, che ha giocato in Serie A e B in Cile. Lui ha la mia stessa età e mi ha detto che in quel momento stava pescando. Sono rimasto sorpreso perché a Febbraio in Cile si gioca ma poco dopo mi ha detto che si era ritirato da 3 anni. Ho tanti coetanei ex compagni che hanno già smesso, se io sono arrivato in Serie C è soltanto per la cura personale che mantengo”.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome