Pavan dopo il 0-0 a Vicenza: “Un pari meritato perché sofferto”

0
Piacenza
Mister Pavan (crediti ? Filippo Baioni)

Una sofferenza che è valsa un punto d’oro sul campo – in bruttissime condizioni – del Vicenza, une delle squadre favorite alla vittoria finale del campionato di serie C, girone B.

“Un pari sofferto e allora meritato” spiega mister Simone Pavan nella conferenza stampa post-partita al Romeo Menti. La Vis Pesaro è rimasta in 10 per tutta la mezz’ora finale del match a causa dell’espulsione di Mattia Gennari, che salterà domenica alle 15.00 la Triestina. Scelta forse un po’ eccessiva dell’arbitro con il difensore della Vis che era passato vicino al portiere della Vicenza che stava rinviando. Secondo il direttore Gennari voleva interrompere il contropiede e quindi ha estratto il secondo giallo.

“Nel primo tempo tecnicamente molto meglio il Vicenza, ma noi abbiamo sempre cercato di proporre anche nelle difficoltà” racconta Pavan. Poi il palo di Lazzari al minuto 26: “Un peccato, magari se passiamo in vantaggio cambia il match”.

Nel secondo tempo la squadra dopo l’intervallo è entrata molto bene in campo mettendo per 15 minuti in seria difficoltà la squadra di casa al Romeo Menti. Diverse giocate di Lazzari, un Pedrelli molto propositivo e un Misin di pregevole fattura. Pavan la spiega così: “Abbiamo preso un po’ più di campo. Non è che ci credevo ma avevo buone sensazioni”.

Ma poi l’espulsione di Gennari e una mezz’ora finale di sofferenza, con un rigore sbagliato da Giacomelli del Vicenza (calciato sulla traversa) e un palo clamoroso nei minuti finali di Cappelletti. La Vis si è difesa con le unghie e con i denti, lottando su tutti i palloni come dei guerrieri. Prova da leader di Paoli, arretrato sulla linea difensiva dopo che Gennari è stato cacciato. Buonissima prestazione da titolare di Gianola, la sua prima dall’inizio quest’anno. Come sempre grande sicurezza ed esperienza da parte di Lelj. Ottima prova anche del classe 2000 Axel Campeol.

“Abbiamo sofferto ma abbiamo tirato fuori tutto quello che potevamo fare” dice Pavan. Un punto d’oro per la Vis dopo due sconfitte consecutive. E una grande gioia per i fedelissimi tifosi (una cinquantina) che si sono fatti 600 chilometri tra andata e ritorno di mercoledì. Onore a loro. Tornano a casa, così come la squadra, con il sorriso e la soddisfazione di questo punto.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome