Pavan pre Padova: “Devo ancora decidere tra Golubovic e Bianchini”

0
Simone Pavan sotto la Prato (crediti ? Filippo Baioni)

Un cambio che può obbligare mister Pavan a farne due. Un over per un under in porta significa un giovane in più in campo. E l’allenatore e il suo staff decideranno solo nella mattinata di domani, prima del big match contro il Padova.

Adnan Golubovic sta scaldando i guanti e potrebbe esordire in maglia biancorossa. Il classe ’95 è pronto, ha recuperato e ora sta solamente al mister schierarlo. “Noi giochiamo sempre con tre under” spiega Pavan nella conferenza stampa del sabato. Ma il dubbio non è così facile da risolvere. Visto che Tessiore è indisponibile (così come Romei e Botta oltre lo squalificato Lazzari) e non è stato convocato, se Bianchini va in panchina dovrà giocare un altro under.

Adorni e Campeol si stanno allenando bene, anche Gabbani ha fatto una buona settimana, così come Pannitteri che sta molto bene” racconta il mister. Se gioca Golubovic in campo tra i primi undici scenderà uno di loro. Una settimana positiva quella passata dalla banda di Pavan, fatta di ragionamento post sconfitta a Ravenna ma anche di tanta serenità ed entusiasmo. Buone possibilità anche per vedere Malec dal primo minuto. E Voltan? “Sta benino, è dei nostri” risponde l’allenatore al fianco del team manager Alessio Peroni.

GLI AVVERSARI

All’ingresso degli spogliatoi tanti giocatori erano in gruppo dopo la doccia, scherzosi, pronti a lasciare lo stadio tutti insieme. Un gruppo nato veloce e pronto ad affrontare la big del girone B: il Padova.

“Tutti sappiamo che arriva uno squadrone, compatto in tutti i reparti e forte nelle individualità. A centrocampo Ronaldo (capitano), Germano e Castiglia abbinano qualità, quantità ed esperienza. Non hanno un’idea precisa di gioco, alternano continuamente. Sono forti in tutte le zone del campo“.

Così Pavan presenta l’attuale capolista del girone. Retrocessi dalla serie B, sono la favorita per vincere il campionato: “Ma noi risponderemo con tecnica ed intensità. Ho tante soluzioni offensive”. Insomma, il piatto è servito. Ora, domani alle 15.00, sta ai tifosi pesaresi mangiarselo, riempendo il Tonino Benelli. Attesi 300 tifosi ospiti. Sarà una domenica d’altra categoria.

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome