Out il Piacenza, c’è l’Arezzo: l’ipotesi per il girone B. Calendari dopo il 10/9

0
tifosi arezzo
I biancorossi potrebbero ritrovare l'Arezzo e il suo stadio già assaporato in occasione dello spareggio Vis-Rimini 1-0 (Ortoli).

Fuori il Piacenza, dentro l’Arezzo. Questa l’ipotesi che nelle ultime ore è circolata per il girone B. E sarebbe una piccola ma significativa novità, al netto della ripartizione geografica dei raggruppamenti che dovrebbe rimanere invariata. Se così fosse, la Vis Pesaro ritroverebbe un frammento di Toscana dopo ventidue anni: allora i biancorossi si confrontarono in C2 con i vari Pisa, Viareggio, Pontedera e appunto Arezzo. Alla città della Giostra del Saracino sono legati ricordi importanti della storia vissina, a partire dallo storica vittoria in finale playoff col Rimini. Per questo i granata sarebbero una new entry gradita. Un’opinione, questa, sposata anche dalla piazza aretina. In primis per un risparmio in termini di chilometri, poi per la possibilità di ritrovare il derby col Perugia. Ma anche sfide di grande fascino come quelle coi Galderisi boys. Se l’ipotesi dovesse concretizzarsi, a quel punto il Piacenza si riaffaccerebbe al girone A dopo un solo anno di permanenza nel B.

Intanto il 10 settembre prossimo la Serie C non avrà ancora conosciuto i propri calendari. Lo ha annunciato la Lega Pro con una nota comparsa sul sito ufficiale, che annuncia lo spostamento del sorteggio a data da destinarsi.. Il motivo? L’attesa dell’appello per Picerno e Bitonto (i neroverdi sono neopromossi), al centro di un caso di combine risalente a maggio 2019, quando entrambi i club militavano in D. In attesa di sbrogliare definitivamente la matassa, Foggia e Rende sono alla finestra.

 

LASCIA UN COMMENTO

Commento
Nome